Cagliari-Primavera, il racconto dell’amichevole di Sanluri

© foto www.imagephotoagency.it

Test positivo al Campu Nou di Sanluri per il Cagliari di Massimo Rastelli. I rossoblù hanno superato per 4-0 la formazione Primavera allenata da Max Canzi.

 

Il tecnico della prima squadra rinuncia a Pattolino Sau, reduce da un affaticamento muscolare, e a Capuano, ancora alle prese con gli allenamenti differenziati. Nel primo tempo in campo i potenziali undici titolari del Monday night del 18 gennaio contro il Crotone. Davanti a capitan Storari trovano spazio i centrali Krajnc e Salamon e i terzini Balzano e Murru. Chiavi del centrocampo affidate a Di Gennaro, protetto ai lati da Fossati e Munari. In attacco spazio alla fantasia brasiliana di Joao Pedro e Farias e a Giannetti. In panchina Ceppitelli e Melchiorri, entrambi squalificati dal giudice sportivo Emilio Battaglia. Tante defezioni nella Primavera di Canzi. Out l’estremo difensore titolare Montaperto, sostituito da Galizia. In campo Tetteh, Pitzalis e l’attaccante polacco Popiela.

 

I ragazzi di Canzi, schierati in campo con un inedito 3-4-3 (stesso modulo utilizzato dal Crotone di Juric, ndr), pressano a tutto campo, mettendo in difficolta Di Gennaro e compagni. Nella prima frazione di gioco sale in cattedra Joao Pedro. Il trequartista sudamericano è il rossoblù più in palla. Sua la rete che sblocca l’amichevole di Sanluri al 10′ del primo tempo. Il numero 10 sfiora po il raddoppio, ma il palo gli nega la seconda gioia personale.

 

Nel secondo tempo girandola di cambi tra i grandi. Rastelli non fa rifiatare il solo Farias, ora rifinitore alle spalle di Cerri e Melchiorri. Colombo rinforza invece la Primavera, prendendo il posto del giovane Galizia.

 

Al 56′ è l’attaccante emiliano Cerri a portare sul doppio vantaggio i rossoblù di Rastelli. Il classe ’96 segna poi la rete del 3-0 a venti minuti dal termine della gara, superando Colombo con una conclusione dalla distanza. L’esperto estremo difensore salva la Primavera su Farias, murato a pochi passi dalla linea di porta, e su Colombatto e Deiola, entrambi pericolosi dalla distanza. Ciliegina finale il gol di Melchiorri, che brucia da pochi passi all’89’ un incolpevole Colombo. 

 

Formazioni iniziali:

 

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari, Balzano, Krajnc, Salamon, Murru, Munari, Di Gennaro, Fossati, Joao Pedro, Farias, Giannetti. A disposizione di mister Rastelli: Colombo, Cragno, Barreca, Benedetti, Ceppitelli, Pisacane, Deiola, Colombatto, Tello, Cerri, Melchiorri.

 

CAGLIARI PRIMAVERA (3-4-3): Galizia, Puledda, Bernardi, Arca, Pinna, Scanu, Tetteh, Pitzalis, Murgia, Popiela, Seu. A disposizione di mister Canzi: Camilli, Granara, Taccori, Auriemma, Pennington, Manca, Piras, Arras.

Articolo precedente
Palladino: «A Crotone ho trovato un grande gruppo»
Prossimo articolo
Rastelli: «I ragazzi hanno interpretato nel modo giusto l’amichevole con la Primavera»