Cagliari, per la Serie A mancano tre vittorie

© foto www.imagephotoagency.it

Cinque sconfitte nelle ultime otto partite. Appena 7 punti conquistati dal 26 febbraio, quando il Cagliari dopo la vittoria sul Pescara perse 2-0 a Cesena. Allora il vantaggio sul terzo posto era di 13 lunghezze, oggi 11. Nessuna squadra tra le inseguitrici sembra essere riuscita ad approfittare dell’evidente calo rossoblù che ha rischiato di dilapidare quanto fatto nel girone d’andata. Nulla è perduto, primo posto a parte, con il Crotone a +5 che pare ormai irragiungibile. A sette giornate dalla fine, il massimo di punti che Bari e Spezia possono fare è 78. Dieci in più dell’attuale bottino raggiunto dal Cagliari. Per la matematica servono quindi tre vittorie e un pareggio, ma verosimilmente basterà raccogliere anche meno. Improbabile che Spezia e Bari riescano ad inanellare una serie di 7 vittorie consecutive (sarebbero 8 per il Bari considerando il successo con il Livorno, 9 per lo Spezia che dopo Cagliari ha vinto anche con il Novara). Tutto è ancora nelle mani del Cagliari e di Rastelli che, dopo una crisi così lunga, non può permettersi ulteriori passi falsi da qui alla fine del campionato.

Articolo precedente
Storari alza la voce: «Quella di Ascoli ultima brutta figura della stagione»
Prossimo articolo
Cagliari-Brescia, biglietti in vendita da domani