Connettiti con noi

Focus

Cagliari, l’analisi sui calciatori con meno minuti

Pubblicato

su

L’analisi dei calciatori del Cagliari finora meno utilizzati in questa prima parte di stagione dal mister Eusebio Di Francesco

L’anno solare 2020 si è concluso con il match di ieri allo stadio Olimpico contro la Roma di Paulo Fonseca, da cui il Cagliari è uscito sconfitto per 3-2 nonostante lo sforzo finale per raggiungere il pareggio. Per i rossoblù le reti sono arrivate entrambe nella seconda frazione di gioco, con lo stesso marcatore: Joao Pedro, prima con un bel goal al volo e poi su calcio di rigore. In questa prima parte di stagione il Cagliari conclude l’anno al 15° posto con 14 punti in classifica a pari merito con la Fiorentina. Per la conclusione del 2020 abbiamo analizzato la squadra rossoblù, ecco il punto sui giocatori che hanno raccolto meno minuti.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

VICARIO – Il giovane portiere classe 1996 è sceso in campo solo in due occasioni in questa stagione, entrambe in Coppa Italia contro Cremonese e Hellas Verona subendo solo una rete. L’estremo difensore nonostante la giovane età ha dimostrato di sapersi disimpegnare alla grande tra i pali, compiendo eccellenti parate e mostrando grandi doti tecniche. Per sua sfortuna il titolare del Cagliari si sta rivelando sempre più uno dei migliori portieri del panorama italiano, e prendere il posto a Cragno è un’ardua impresa. Quel che è certo è il talento di Vicario, che siamo sicuri avrà modo di mostrare nel futuro prossimo.

CEPPITELLI – Per l’esperto difensore rossoblù, dal 2014 con la maglia del Cagliari, sono appena 3 le presenze in questa stagione a causa di un lungo infortunio che non gli ha permesso di scendere in campo affianco dei compagni di squadra. L’ultimo match contro la Roma, nonostante la sconfitta, ha mostrato un Ceppitelli in grande forma tanto da meritare la palma dei migliori in campo. Nel nuovo anno alla ripresa del campionato sarà sicuramente una fondamentale arma in più del Cagliari.

PISACANE – L’esperto difensore classe 1986 in questa stagione ha raccolto 3 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia. Scavalcato nelle gerarchie dalla crescita imponente di Walukiewicz e dall’arrivo del grande Godin ha dovuto faticare per giocarsi il posto da prima riserva con Klavan Carboni, ma finora non è riuscito ad avere la meglio. Chissà se la sosta donerà a Pisadog nuova linfa per scalare le gerarchie.

TRAMONI – Il neoacquisto del Cagliari, arrivato dalla seconda serie francese, classe 2000 ha raccolto finora 2 presenze in Coppa Italia e 4 scampoli di partita in campionato. Il giovane esterno di centrocampo nonostante il poco minutaggio ha mostrato qualche breve lampo di classe ma le poche chance concesse non hanno permesso a Tramoni di esprimersi al meglio. Il ragazzo avrà sicuramente tempo per mettersi in luce, e l’età anagrafica è dalla sua parte, può diventare un giocatore molto importante.

PEREIRO – L’uruguagio arrivato nella scorsa stagione ha avuto molta sfortuna nella nuova annata, prima un infortunio e successivamente il Covid-19 lo hanno tenuto a lungo lontano dai campi. Nella nuova stagione sono appena 2 le presenze ottenute da Gaston Pereiro con qualche scampolo di partita sul finale di gara. Dopo la sosta potrà tornare con più enfasi e una migliore forma fisica per diventare un’importante pedina a disposizione di Di Francesco sulla trequarti rossoblù.

ARESTI, PINNA, PAJAC E LUVUMBO – Aresti, Pinna, Pajac e Luvumbo sono gli unici giocatori nella rosa del Cagliari a non aver collezionato presenze e minuti in questa stagione. Per il portiere la vita da terzo dietro a Cragno Vicario è molto dura, mentre per i due esterni difensivi potrebbero aprirsi le porte del trasferimento a Gennaio, in cerca di una nuova avventura anche in prestito per mettere nelle gambe qualche minuto e mostrare al Cagliari le proprie caratteristiche. Il neoacquisto Luvumbo arrivato in estate nel capoluogo sardo è ancora alle prese con dei problemini fisici che da inizio stagione hanno impedito all’esterno offensivo di mettersi a disposizione della squadra.

← LEGGI ANCHE L’ANALISI SULLA GUIDA TECNICA DEL CAGLIARI

Advertisement