Cagliari, la situazione tra centrocampo e attacco

cagliari simeone
© foto 29-07-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Juventus. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: esultanza 2-0, Simeone

Dopo i sogni europei infranti nella passata stagione, il Cagliari ci riprova e insegue il salto di qualità

Se il compito di Di Francesco è quello di dare al Cagliari un’identità aggressiva alla squadra, quello di Giulini e Carta è di costruire una squadra completa e modellata secondo il modulo di gioco del tecnico pescarese, il 4-3-3.

CAPITOLO CENTROCAMPO Di Francesco può contare su un centrocampo di spessore, che già si è messo in mostra nella passata stagione, ma con un Nainggolan in meno, almeno per ora. Le certezze sono Rog e Nandez, con quest’ultimo parecchio chiacchierato sul fronte mercato, ma attualmente punto fermo della formazione cagliaritana. In estate hanno salutato Artur Ionita, ceduto al Benevento e Luca Cigarini, messo alla porta dopo la scadenza del contratto. È pronto a lasciare il capoluogo sardo anche Valter Birsa, sia il club che il giocatore stanno valutando tutte le offerte per il suo trasferimento. L’operazione di ringiovanimento della squadra passa per Razvan Marin, giovane centrocampista romeno appena rilevato dall’Ajax. Nel frattempo, ci sono almeno tre giocatori che cercano di capire quale ruolo avranno nel nuovo Cagliari targato Di Francesco. Si tratta di Cristian Oliva e dei rientranti Bradaric e Deiola. Attualmente sono aggregati alla prima squadra anche i giovani Ladinetti e Caligara. Il calciomercato potrebbe riservare sorprese. L’operazione più delicata è sicuramente quella che riguarda Radja Nainggolan, attualmente giocatore dell’Inter. I nerazzurri potrebbero essere interessati a far rientrare nella trattativa il compagno di reparto Nahitan Nandez. Se il Ninja dovesse sfumare, il Cagliari sta pensando di sostituirlo con Marco Mancosu, appena retrocesso in Serie B col Lecce.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

REPARTO OFFENSIVO – In questi giorni mister Di Francesco sta svolgendo un gran lavoro per definire i ruoli in attacco. A giocarsi l’unico posto di prima punta ci sono Leonardo Pavoletti, di rientro dopo un anno ai box per infortunio e Giovanni Simeone, reduce da uno strepitoso finale di stagione. Joao Pedro, capocannoniere dei rossoblù nello scorso campionato, è costretto ad adattarsi nel ruolo di esterno sinistro. Il brasiliano non è per niente preoccupato per la nuova sfida e vuole vivere un altro anno da protagonista. Il ruolo di ala destra sembrava destinato a Gaston Pereiro, arrivato nella sessione di gennaio dal PSV Eindhoven, senza aver ancora avuto l’occasione di mettere in luce le sue qualità. A seguito della frattura del quinto metatarso del piede destro, rimediata in allenamento, Di Francesco non potrà fare affidamento su Pereiro per almeno 45 giorni. Affollata la lista degli esuberi, con Daniele Ragatzu e Luca Gagliano che quasi sicuramente raggiungeranno Max Canzi a Olbia. Nessun futuro in rossoblù anche per Alberto Cerri, rientrato dal prestito con la Spal, ma chiuso nel ruolo dai più gettonati Simeone e Pavoletti. Il Cagliari sta cercando una nuova destinazione per lui, così come per Diego Farias, che dopo aver rifiutato il trasferimento negli Emirati allo Sharjah, sta valutando le offerte pervenute da alcuni club di serie A e dal Monza di Berlusconi.

A cura di Andrea Piras