Cagliari-Chievo, veneti sull’orlo del barato: il punto

© foto www.imagephotoagency.it

Aria pesante in casa Chievo: pesano tanto il -1 in classifica confermato dalla FIGC, il passo falso di Ventura alla prima in panchina ed in generale un avvio horror. Il punto sulla situazione della squadra gialloblù

E’ un Chievo sull’orlo del baratro quello che domenica arriverà alla Sardegna Arena. La squadra veneta arriva da una pesantissima sconfitta casalinga contro l’Atalanta alla prima uscita con Ventura in panchina. L’1-5 dell’ultimo turno ha ulteriormente aggravato una situazione insostenibile. A farla giungere ai limiti del surreale il rigetto del ricorso da parte della Corte d’Appello Federale: confermata la penalizzazione di 3 punti, i clivensi restano con un desolante -1 in classifica.

VERSO CAGLIARI-CHIEVO – Si respira un’aria pesantissima in casa del prossimo avversario del Cagliari, tanto che già nel post gara di Chievo-Atalanta Ventura aveva ammesso le sue colpe: «È una partita che non si può neppure commentare, dopo cinque minuti si capiva che non c’era possibilità. Volevamo giocare ma è mancata la serenità di fare anche la giocata più banaleIn questi sei giorni siamo partiti dal gioco, però per fare questo devi avere la personalità e la serenità di farlo. Sicuramente ho sbagliato io a partire dal gioco. Dobbiamo ripartire dalla rabbia e dalla determinazione, per trovare questo occorre una condizione fisica che te la permetta: alcuni calciatori dopo mezz’ora erano stanchi».

LE ASSENZE – Il contesto in cui il Chievo arriverà alla partita contro il Cagliari è sconfortante, il morale è sotto i tacchetti e non solo per i numeri horror dell’avvio di torneo (appena 7 gol fatti, come il Cagliari, ma ben 24 subiti e quel -1 in classifica che pesa come un macigno). Ma non solo: Ventura, forse inavvertitamente, ha lanciato un altro segnale d’allarme. La condizione fisica della squadra non è ottimale ed a Verona in molti si interrogano sull’efficacia della preparazione estiva svolta dai gialloblù con D’Anna. Insomma, sono tanti i problemi del Chievo e poco il tempo per risolverli. A questi, si aggiungono quelli relativi al campo: dall’assenza per infortunio di Obi alla squalifica di Barba, passando per le condizioni precarie di Cacciatore, Tomovic, Giaccherini e Djordjevic. Una situazione dalla quale sarà difficile uscire, ma il Chievo è chiamato a mostrare un diverso spirito per tentare di risollevarsi prima che sia troppo tardi.

LA PROBABILE FORMAZIONE – Detto delle assenze, andiamo a vedere le probabili scelte di Ventura per la trasferta di Cagliari: il 3-5-2 schierato contro l’Atalanta dovrebbe lasciare il posto al 4-3-1-2. Di fronte a Sorrentino una linea a quattro composta da DepaoliBaniRossettini e Jaroszynski, a centrocampo Radovanovic in regia coperto ai lati da Hetemaj e Rigoni. In avanti Birsa a supporto di Meggiorini e Stepinski.

CHIEVOVERONA (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Jaroszynski; Hetemaj, Radovanovic, Rigoni; Birsa; Meggiorini, Stepinski.
Allenatore: Ventura

Articolo precedente
bradaric cagliari nazionali rossoblùBradaric carica il Cagliari: «Contro il Chievo pensiamo solo ai tre punti»
Prossimo articolo
Cagliari-Chievo, i precedenti: sorridono i gialloblù