Cagliari, a centrocampo è ancora allarme rosso

© foto www.imagephotoagency.it

Un’altra giornata di allenamenti è passata, ma l’infermeria non si svuota. Gianni Munari prosegue le terapie, mentre Di Gennaro e Tello lavorano in differenziato. Il ritorno di Dessena è ancora lontano e, come se non bastasse, a Trapani (sabato, ore 15 per la 30a giornata di campionato) mancherà Fossati per squalifica, dopo il doppio cartellino giallo rimediato lunedì.

 

A centrocampo è ancora allarme rosso: come contro il Novara sono solo tre i giocatori realmente disponibili. Rientra Cinelli dalla squalifica (e dalla distorsione alla caviglia con cui aveva giocato a Cesena), ma oltre all’ex capitano del Vicenza Rastelli potrà contare solo sui giovani Deiola e Colombatto. Difficilmente il tecnico rossoblù riproporrà Joao Pedro mezzala, anche perché a centrocampo serve un regista. L’unico disponibile è proprio Colombatto, l’argentino classe 1997 che ormai è da considerare un ex Primavera. Ha giocato le ultime quattro gare: a Latina da titolare, contro Pescara, Cesena e Novara da subentrato. Non è cambiata però la sostanza che garantisce l’ex River Plate in mezzo al campo, nonostante la giovane età. L’unica buona notizia in un reparto falcidiato dagli infortuni.