Cagliari, a centrocampo è ancora allarme rosso

© foto www.imagephotoagency.it

Un’altra giornata di allenamenti è passata, ma l’infermeria non si svuota. Gianni Munari prosegue le terapie, mentre Di Gennaro e Tello lavorano in differenziato. Il ritorno di Dessena è ancora lontano e, come se non bastasse, a Trapani (sabato, ore 15 per la 30a giornata di campionato) mancherà Fossati per squalifica, dopo il doppio cartellino giallo rimediato lunedì.

 

A centrocampo è ancora allarme rosso: come contro il Novara sono solo tre i giocatori realmente disponibili. Rientra Cinelli dalla squalifica (e dalla distorsione alla caviglia con cui aveva giocato a Cesena), ma oltre all’ex capitano del Vicenza Rastelli potrà contare solo sui giovani Deiola e Colombatto. Difficilmente il tecnico rossoblù riproporrà Joao Pedro mezzala, anche perché a centrocampo serve un regista. L’unico disponibile è proprio Colombatto, l’argentino classe 1997 che ormai è da considerare un ex Primavera. Ha giocato le ultime quattro gare: a Latina da titolare, contro Pescara, Cesena e Novara da subentrato. Non è cambiata però la sostanza che garantisce l’ex River Plate in mezzo al campo, nonostante la giovane età. L’unica buona notizia in un reparto falcidiato dagli infortuni.

Articolo precedente
Cagliari al lavoro: differenziato per Di Gennaro, Ceppitelli e Tello
Prossimo articolo
Under 16, Biancu convocato per il 4 Nazioni