Cagliari, il 2017 mese per mese: ottobre

lopez cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Ad ottobre Massimo Rastelli viene esonerato. Al suo posto torna sulla panchina del Cagliari Diego Lopez

Il mese di ottobre non inizia nel migliore dei modi per il Cagliari. Il 1 è già sconfitto per 3-0 a Napoli in una gara senza storia. Al San Paolo decidono le reti di Hamsik, Mertens (su rigore) e Koulibaly. La panchina di Massimo Rastelli continua a scricchiolare e il tecnico, dopo la sosta per le nazionali, si gioca il tutto per tutto alla Sardegna Arena contro il Genoa.

DENTRO O FUORI – Il Cagliari, però, perde anche contro il Genoa di Juric. La partita termina 3-2 per i rossoblù liguri, in gol con Galabinov, Taarabt e Rigoni. Inutile la prima rete di Leonardo Pavoletti e il rigore trasformato da Joao Pedro. Disastroso, invece, l’esordio di van der Wiel. La sconfitta costa inevitabilmente il posto a Massimo Rastelli, che saluta la Sardegna dopo più di due anni. Aveva riportato immediatamente il club in Serie A e l’aveva salvato l’anno dopo, centrando l’undicesimo posto. Le quattro sconfitte consecutive, però, hanno convinto Tommaso Giulini a cambiare rotta.

IL RITORNO – In un primo momento sembrava Massimo Oddo il favorito a prendere il posto di Rastelli. Alla fine invece il presidente opta per il ritorno di Diego Lopez, già capitano e allenatore del Cagliari nelle stagioni passate. La prima a Roma contro la Lazio non va benissimo (3-0), ma dal punto di vista dell’atteggiamento sembra un’altra squadra. E non solo per il nuovo modulo scelto dal tecnico di Montevideo: il 3-5-2. La sua è una squadra che non molla mai e che torna a vincere alla Sardegna Arena, contro il fanalino di coda Benevento. Gli ospiti pareggiano il vantaggio di Faragò con un rigore di Iemmello al 94’. Ma un minuto dopo Pavoletti regala una vittoria incredibile ai suoi con un colpo di testa che fa venir giù tutto lo stadio rossoblù. Il 2-1 non carica abbastanza i rossoblù, che vengono sconfitti a Torino nella giornata successiva con lo stesso punteggio. Nicolò Barella segna il momentaneo 1-0 rossoblù, poi Iago Falque e Obi ribaltano il match in favore dei granata.

Articolo precedente
barellaCagliari, ufficiale: Barella rinnova sino al 2022
Prossimo articolo
Calciomercato Cagliari, Melchiorri vicino al Carpi