Cagliari 0-2 Perugia, le pagelle dei rossoblu

© foto www.imagephotoagency.it

Doveva la gara della riscossa e dimostrare così che il pareggio di Trapani aveva spazzato via le difficoltà, invece il Cagliari esce sconfitto dal confronto col Perugia dell’ex Bisoli nel posticipo del Sant’Elia rimediando così la seconda sconfitta casalinga consecutiva. I rossoblu perdono così la grande occasione di riportarsi in testa alla classifica e di allungare nuovamente sul terzo posto. Per la squadra di Rastelli una sconfitta troppo severa, specialmente per quanto fatto vedere nel primo tempo, con un Farias sugli scudi e un Joao Pedro in palla, anche se i rossoblu concedono qualcosa di troppo in fase difensiva. Nella ripresa il Cagliari prova a spingere ma non riesce a trovare la giocata giusta davanti a un Perugia come al solito ben schierato da Bisoli. 

 

Storari 6: Poco impegnato nonostante le occasioni avute dal Perugia specie nel primo tempo. Bravo a chiudere lo specchio ad Aguirre, costringendo l’attaccante a sprecare una grande occasione. Sorpreso dalla conclusione di Mylos nel recupero.
Balzano 6: Spinge tanto, anche se non sempre è preciso sui cross. Prezioso in un paio di chiusure decisive, anche se non perfetto sull’occasione che porta Aguirre a tu per tu con Storari.
Salamon 6: Parte bene, gestendo la difesa con grande sicurezza, decisivo in chiusura su Aguirre, ma sbaglia il fuorigioco consegnando all’attaccante la prima grande occasione del match. Poi va vicino al pareggio con un colpo di testa su cui Rosati compie un miracolo.
Krajnc 5,5: Ancora una serata difficile per il centrale sloveno. Si complica la vita sui disimpegni e fatica a contenere  la velocità di Aguirre.
Barreca 5,5: Prestazione timida, ha lo spazio per affondare ma non riesce a dare efficacia alla spinta offensiva. (Dal 61′) Murru 5,5: Il suo ingresso non sposta di una virgola gli equilibri sulla corsia sinistra.
Cinelli 5: Tanta corsa ma con poco costrutto, si avventura in giocate che evidentemente non sono nelle sue corde.
Fossati 5,5: Nel primo tempo soffre il pressing avversario affidando alla difesa il lancio in avanti per la testa di Cerri. In avvio di ripresa perde un paio di palloni velenosi che consentono la ripartenza agli avversari.
Joao Pedro 6,5: Torna nel ruolo di mezz’ala, rivelandosi prezioso nei recuperi difensivi e sempre puntuale nell’inserimento. Nel primo tempo va vicino al vantaggio con una conclusione da dentro l’area che impegna Rosati.
Farias 6,5: Parte alla grande seminando il panico nella difesa perugina. È lui l’uomo più pericoloso dei rossoblu, anche se pecca un po’ nell’ultimo passaggio. 
Sau 5,5: Primo tempo nell’ombra, si muove tanto sul fronte d’attacco senza trovare lo spazio giusto. Nella ripresa entra con altro piglio ma finisce sempre per sbattere sul muro difensivo alzato da Bisoli. (Dal 84′) Melchiorri sv: Pochi minuti in campo per dare una scossa in avanti, che però non arriva.
Cerri 6: Partenza condizionata da troppi falli, poi prende le misure facendo salire la squadra e giocando di sponda. Nella ripresa è più pericoloso sotto porta ma non riesce a far male (Dal 71′) Tello 5: Al rientro dopo un infortunio, non riesce ad avere l’impatto giusto sulla partita.
 
Rastelli 6: Le scelte ancora una volta sono obbligate, e questo non aiuta soprattutto quando occorre dare la scossa alla partita. La crisi prosegue, ma la sconfitta è un risultato troppo severo: stavolta l’approccio alla gara aveva fatto ben sperare, ancora una volta però le amnesie difensive costano.
Articolo precedente
Rosati a Sky: «Vittoria sofferta arrivata contro una grande squadra»
Prossimo articolo
Bisoli a Sky: «Sono orgoglioso dei miei ragazzi»