Borriello, otto giornate per battere il 2008

borriello cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Marco Borriello, a quota 13 gol in campionato e 17 in stagione, può mettere nel mirino le 19 reti della stagione 2007/08 segnate con la maglia del Genoa

È come il vino: più invecchia e più migliora. Marco Borriello continua a stupire e soprattutto a segnare, a discapito della carta d’identità che recita 34 anni e che a giugno ne reciterà 35. Quello visto nelle prime trenta giornate di Serie A dai tifosi del Cagliari è la seconda miglior versione dell’attaccante nato a Napoli nel 1982. A Palermo è arrivato il tredicesimo gol in campionato, il diciassettesimo in stagione, considerando il noto poker in Coppa Italia con cui si è presentato al Sant’Elia a Ferragosto. In Serie A, aveva fatto meglio solo con le maglie di Milan e Genoa. Con i rossoneri, nel 2009/10 era infatti arrivato segnarne 14. Contando le altre competizioni, Borriello ha invece battuto la sua versione milanista (15 gol contando la Champions) e pareggiato quella giallorossa della stagione seguente. Con la maglia della Roma ne realizzò 11 in campionato, ma tra Coppa Italia e Champions League arrivò a quota 17, le stesse segnate finora con la maglia del Cagliari. Nelle prossime otto giornate, ci sarà tempo per migliorarsi e cercare di battere l’ultimo record personale: il bottino di 19 reti del 2007/08 conquistato con la maglia del Genoa. Ne mancano due a livello stagionale, sei in campionato. Difficile, ma non impossibile per uno che ha già avuto modo di cancellare tutte le perplessità estive e che già al momento della presentazione in rossoblù metteva nel mirino una chiamata in Nazionale. Guardando la classifica marcatori, il ct Ventura non avrebbe tutti i torti a convocare il numero 22: tra gli italiani solo Belotti (23 gol) e Immobile (18) hanno fatto meglio dell’attaccante del Cagliari.