Italia, Barella: «Spero di essere piaciuto a Mancini»

barella italia nazionale
© foto www.imagephotoagency.it

Nicolò Barella ha parlato dopo il positivo esordio in Nazionale: «Un posto da titolare fisso nell’Italia? Spero di essere piaciuto a Mancini»

I 78 minuti giocati stasera nell’amichevole contro l’Ucraina hanno fatto conoscere un po’ di più Nicolò Barella al resto d’Italia. Ma, soprattutto, hanno permesso al commissario tecnico Roberto Mancini di vedere all’opera il classe ’97 del Cagliari in un contesto decisamente diverso dalla Serie A. Giusto qualche minuto di ambientamento, poi il talento sardo ha iniziato a macinare gioco. Tanta personalità, un paio di occasioni per segnare e qualche giocata di fino: il suo è stato decisamente un esordio positivo. Intervistato da Rai Sport al termine del match di Genova, Barella ha ringraziato i compagni di reparto ma non si è detto del tutto soddisfatto della prestazione odierna: «Con Jorginho e Verratti mi sono trovato benissimo, sono due grandi campioni. Mi hanno dato una mano, anche a combattere l’emozione dell’esordio. Li ringrazio tanto, spero di averli aiutati. Oggi ho perso dei palloni evitabili, potevo far meglio: penso si possa sempre migliorare. Un posto da titolare fisso? Non lo so, sono scelte che fa il mister. Io spero di essergli piaciuto, di aver fatto bene e di aver dato una mano alla squadra».

Articolo precedente
Mancini e l’esordio di Barella: «Bravo, un buon debutto»
Prossimo articolo
giuliniGiulini a Barella: «Hai conquistato l’azzurro con ambizione e amore per il Cagliari»