Barella: «Con Jorginho e Verratti è più facile. Mercato? Non ci penso»

barella cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del Cagliari Nicolò Barella ha parlato del suo momento d’oro ai microfoni di Sky Sport

Nicolò Barella è il rossoblù del momento. L’esordio convincente in Nazionale ne ha alzato ancora di più le quotazioni. Il centrocampista del Cagliari – intervistato da Sky Sport – però resta umile, ringrazia i compagni e pensa solo alla salvezza.

LE DICHIARAZIONI – «Tutto quello che mi sta succedendo è grazie al Cagliari e grazie ai miei compagni – dice BarellaVale lo stesso per i miei compagni in Nazionale, che mi hanno dato la possibilità di esprimermi al meglio. Nella prima partita abbiamo giocato bene, ma non sono arrivati i gol sperati. Nella seconda partita invece è andata bene. Giocare con Jorginho e Marco (Verratti, ndr) è bellissimo ed è più facile. Sono grandi campioni. Loro impostavano, io cercavo di inserirmi e aiutare gli attaccanti, come mi ha chiesto il mister. Io sono cresciuto in fretta. Sono anche andato lontano da casa: quello mi ha fatto fatto fare lo step che mi serviva e capire determinate cose che mi servivano nel mondo del calcio».

TORTUBarella lancia anche una sfida a Filippo Tortu, il primatista italiano dei 100 metri piani e oggi in visita ad Asseminello: «È un grandissimo campione. Conoscendolo, è anche un ragazzo umile, che lavora. Un po’ come me. Possiamo fare una gara, vediamo se riesco a prenderlo, ma la vedo dura (ride, ndr)».

MERCATO«In campo cancello tutto, per me non esiste niente. Se devo fare un contrasto o una scivolata lo faccio. Il mercato? Non lo faccio io, ci sono procuratori, presidenti e società. Io non mi interesso, soprattutto durante la stagione. Penso a fare bene con il Cagliari, raggiungere la salvezza e fare tutto quello che è stato scritto per noi. L’interesse delle altre squadre mi fa piacere, mi rende orgoglioso perché vuol dire che sto lavorando bene, ma in questo momento non ci sto pensando».