Avellino, Tesser: «Il Cagliari ha un centrocampo molto forte. Servirà una grande prestazione»

© foto www.imagephotoagency.it

E’ terminata pochi minuti fa la conferenza stampa di Attilio Tesser, che ha presentato la gara che il suo Avellino disputerà nell’anticipo di domani contro il Cagliari al Partenio-Lombardi. «Non dobbiamo riscattare nulla. Giochiamo una nuova partita contro la squadra più forte del campionato. Dobbiamo pensare solo a noi consapevoli che possiamo dare tanto sotto il profilo dell’intensità, della grinta e del carattere. Ma dobbiamo essere molto lucidi in campo per 90 minuti. Serve una prestazione super in cui sarà consentito sbagliare solo il minimo sindacale», l’esordio di Tesser, riportato da orticalab.it.

 

LA FORMAZIONE – «Purtroppo non ci saranno né D’Angelo né Mariano Arini che sono i due veri lupi di questa squadra e ci tenevano tantissimo a giocare. Arini è fermo da un mese, ha provato ma il piede gli fa ancora male. Ha una fastidiosa distrazione alla caviglia. Speriamo di recuperarlo per Novara. E’ probabile che Jidayi torni nel suo ruolo ideale. Dobbiamo vincere anche per loro che ci tenevano tantissimo a giocare questa gara. Chi giocherà dovrà dare il massimo. Nella rifinitura deciderò la migliore formazione. C’è Visconti che non gioca da molto tempo e potremo aver bisogno anche di lui. Tavano? Non sono sorpreso delle prestazioni sottotono. Non poteva essere altrimenti visto il lungo stop che ha patito. In settimana l’ho visto molto meglio e lo tengo in considerazione. Mokulu sta bene e ci può dare il suo contributo anche se non è al meglio della condizione. Insigne sta benissimo ed ha lavorato molto bene».

 

IL CAGLIARI – «Dobbiamo essere bravi a non farci trovare mai sbilanciati. Loro hanno un centrocampo molto forte. Dovremo fare molta pressione sui portatori di palla, se ciò non dovesse accadere ci possono mettere in grande difficoltà. Occhio a Di Gennaro che è un centrocampista molto pericoloso. Dobbiamo essere bravi a non farli girare come vogliono».

 

IL MERCATO – «Non penso ci siano altre situazioni in entrata. Valuterà la società, che resta attenta».

 

Articolo precedente
Verso Avellino-Cagliari, Rastelli ne convoca 22: out Capuano
Prossimo articolo
Cagliari, Farias: «Voglio tornare in A e fare una grande stagione con questa maglia»