Ancelotti elogia il Napoli: «Vittoria meritata contro un Cagliari organizzato»

ancelotti
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Cagliari-Napoli Carlo Ancelotti aveva chiesto agli azzurri di voltare pagina. Oggi i suoi hanno vinto allo scadere contro i sardi

Il Napoli riprende a correre dopo l’inciampo di Liverpool. La sconfitta europea, costata l’eliminazione dalla Champions League, ha aperto nuovi scenari per gli azzurri, che oggi hanno superato il Cagliari alla Sardegna Arena. Carlo Ancelotti ha analizzato così la prova dei suoi al microfono di Sky Sport: «La sconfitta contro il Liverpool è stata un duro colpo, la squadra però ha reagito. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà. Senza Mertens e Insigne abbiamo cercato meno la profondità, Ruiz e Zielinski sono più adatti al fraseggio. Questa squadra può crescere ancora. Siamo competitivi in Serie A e lo siamo stati anche in Champions. Ora vogliamo esserlo in Coppa Italia e in Europa League. Incontrare il Chelsea di Sarri in finale? Sarebbe un sogno per il Napoli, ora ragioniamo un passo alla volta. Ho trovato una società seria che ha programmi definiti, una sconfitta non può condizionare una stagione».

Cagliari-Napoli, il commento di Ancelotti in sala stampa

Carlo Ancelotti ha poi commentato la sfida anche nella sala stampa della Sardegna Arena: «Ho messo Ruiz alle spalle di Milik perché volevo una squadra fresca e ho fatto riposare alcuni giocatori. Ho scelto io che tirasse Milik la punizione perché per lui era una posizione ideale. Oggi siamo stati meno incisivi perché è stato bravo il Cagliari. È una squadra organizzata e con carattere. La partita è cambiata nella ripresa, noi potevamo sbloccarla all’inizio, poi la gara si è trascinata, ma è stata una vittoria meritata contro un Cagliari che non aveva mai perso in casa. Barella? È sempre forte».