Napoli, Ancelotti: «Cagliari squadra organizzata, sarà una bella gara»

ancelotti
© foto www.imagephotoagency.it

Vigilia di Cagliari-Napoli, la conferenza stampa di Ancelotti: «Quella di Maran è una squadra molto organizzata e che gioca in verticale. Ed ha un’anima forte»

In mattinata anche Carlo Ancelotti ha parlato alla stampa in vista di Cagliari-Napoli. Il match di domani per i partenopei sarà quello del riscatto dall’eliminazione in Champions League, anche se il tecnico emiliano ha preferito guardare gli aspetti positivi. Non sarà del match Mario Rui, che ha rimediato una contrattura muscolare. Oltre alle condizioni fisiche e mentali dei suoi, l’allenatore azzurro ha elogiato la squadra di Maran.

Cagliari-Napoli, la vigilia di Ancelotti

«Sarà una bella partita perché loro giocano molto bene. Dobbiamo trovare continuità in campionato e farci trovare pronti se e quando la Juventus perderà punti». Il suo Napoli è reduce dall’eliminazione dalla Champions League, ma Ancelotti la prende con filosofia: «Abbiamo fatto il massimo, tutti, forse anche di più. Abbiamo dimostrato di essere competitivi contro i più forti club d’Europa e affronteremo l’Europa League convinti dei nostri mezzi.Abbiamo accantonato la delusione e guardiamo con ottimismo il proseguo della stagione. La reazione è stata positiva e la squadra ha recuperato in fretta. Anche la società ha mantenuto un grande equilibrio e non accade spesso», riporta Sport Mediaset.

IL MATCH DI CAGLIARI – «Partita sporca? No, è una squadra molto organizzata e che gioca in verticale. Ha un’anima forte e lo ha dimostrato contro la Roma. Sarà una bella partita perché le due squadre vogliono giocare a calcio». Il mirino torna sul campionato, obiettivo rosicchiare dei punti alla Juventus: «In tutte le giornate abbiamo la possibilità di accorciare. Il nostro obiettivo è quello anche se sappiamo che la Juventus perde pochi punti. Nel caso in cui li perdesse noi dovremo farci trovare pronti».

I SINGOLI – Capitolo convocati. «L’unico è Mario Rui che ha avuto un problemino muscolare, una contrattura. Non si è allenato e non partirà con noi. Tutti sono a disposizione, anche Meret. Milik sta bene e la sua condizione è migliorata molto. Può essere che parta dall’inizio. Il gruppo è molto unito, non so che patto abbiano fatto. Sono seri e professionali, non mi interessa cosa fanno nella loro vita privata. Mi interessa cosa fanno al campo e si sono sempre dimostrati professionali».

Articolo precedente
Maran: «Ripartiamo dal gol di Sau. Serve un Cagliari più che perfetto»
Prossimo articolo
Cagliari-Napoli, i convocati di Maran: out Pavoletti