Alla scoperta dei Primavera: Michele Masala

cagliari masala
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Impariamo a conoscere i piccoli talenti della Primavera del Cagliari. Alla scoperta dell’attaccante classe 2004 Michele Masala

Si dice sempre che i giovani saranno il nostro futuro, in qualsiasi campo. Anche nel calcio. Ma quanto conosciamo i ragazzi che giocano nella Primavera del Cagliari? Iniziamo a scoprirli e cominciamo da una delle sorprese della stagione, Michele Masala.

LA SCHEDA – Nato il 27 giugno 2004 in quel di Sorso, Michele Masala si sta rivelando uno dei punti di forza di questa Primavera. Attaccante mancino, spesso ricopre anche il ruolo di punta centrale. È riuscito a mettersi in mostra per tecnica, velocità ed esplosività, buon dribbling, accelerazione palla al piede, assist, una grande personalità nonostante la giovanissima età, ottimo controllo di palla e visione di gioco, letale nei calci piazzati. Non manca mai di mostrare tutto il suo agonismo in campo, una sicurezza unica che trasmette a tutti i suoi compagni di squadra e tanta grinta. Grinta che però alle volte lo porta ad essere impulsivo ed ad avere atteggiamenti leggermente fuori dalle righe.

A CHI SOMIGLIA – In tanti hanno paragonato il ragazzo di Sorso, un po’ per le sue caratteristiche calcistiche un po’ per la sua fisicità, ad un altro attaccante cresciuto nel vivaio rossoblù: Marco Sau. Ma qualcuno, forse più per fattore caratteriale, l’ha accostato ad un altro gioiello sardo, Nicolò Barella. Masala, esattamente come l’ex centrocampista isolano, è un giocatore tosto, sempre pronto ad affrontare ogni duello in campo e non mollare di un centimetro. Ma di lui si dice anche che sia simile ad un calciatore brasiliano attualmente alla Juventus: Douglas Costa. Ancora forse è troppo presto trovare esattamente a chi corrisponda questo piccolo talento, ma sicuramente fa piacere sentirsi paragonati ad elementi di così alto livello.

LA SUA STAGIONE – Si era già messo in risalto la stagione scorsa grazie alle sue ottime prestazioni con l’U16, risultando tra i migliori giocatori sotto età dell’intera nazione. Quest’anno è partito direttamente con l’U17 di Martino Melis dove ha già trovato il gol per ben sei volte. Ma tra le sorprese riservate per lui in questa annata ci son state le convocazioni con la Primavera di Max Canzi, l’esordio in quella squadra (risultando anche come il primo 2004 ad essere entrato a far parte di quella categoria) e le tante convocazioni con la Nazionale U16. E proprio con indosso la maglia azzurra ha continuato a dare soddisfazione alla società Cagliari e ad una regione intera, grazie alle sue giocate, ai suoi tanti gol e ai suoi assist.

CHE SI DICE DI LUIMasala è una vera pietra preziosa per il Club di Tommaso Giulini e il suo allenatore dell’U17 Melis l’ha descritto così ai microfoni de La Giovane Italia: «È un giocatore che ha pochi rivali nella categoria di appartenenza. Nel faccia a faccia con il dirimpettaio di turno è un osso durissimo. Quando agisce sull’esterno può fare malissimo alle difese avversarie. Sguscia da tutte le parti». Un vero tesoro per l’intero Cagliari dunque, che sicuramente dovrà combattere con il coltello tra i denti per tenerselo stretto.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!