Alla scoperta dei Primavera: Luca Gagliano

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Impariamo a conoscere i piccoli talenti della Primavera del Cagliari. Alla scoperta del centravanti classe 2000 Luca Gagliano

È uno dei tanti pezzi forti della Primavera del Cagliari di quest’anno ed è il capocannoniere della squadra. Una brillante stagione la sua, interrotta purtroppo dall’emergenza coronavirus ma che sicuramente sarebbe continuata all’insegna di tanti altri gol e belle prestazioni. Conosciamo oggi l’attaccante Luca Gagliano.

LA SCHEDA – Nato ad Alghero il 14 luglio 2000, Luca Gagliano è un attaccante fuori quota della Primavera. Comincia a giocare a calcio all’età di 5 anni nel Catalunya Alghero, a due passi da casa. Inizia a formarsi come giocatore e spicca rispetto ai compagni grazie alle sue ottime capacità. Il suo talento col pallone viene notato dai talent scout del Cagliari Calcio che l’hanno invitato a partecipare ad un provino ad Oristano. Lì attira l’attenzione di Gianfranco Matteoli e, all’età di 14 anni, varca i cancelli di Asseminello per iniziare la sua avventura in rossoblù. Da sei anni veste con continuità i colori del Club di Tommaso Giulini. Quest’anno ha collezionato 17 presenze in campionato premiate da 10 gol, che lo hanno portato ad essere capocannoniere della squadra e una presenza in Primavera Tim Cup. È stato convocato più volte anche tra i membri del Cagliari big, dove tra l’altro ha trovato il suo esordio il 28 novembre 2017 nel match di Coppa Italia contro il Pordenone. Tra le maggiori soddisfazioni di quest’anno c’è sicuramente la firma del suo primo contratto da professionista. Il sardo è noto anche tra le fila della Nazionale, in quanto era stato convocato dalla ct Panico nell’Italia U15, senza però debuttare.

LE CARATTERISTICHE – Punta centrale mancina, Gagliano è dotato di un fisico che usa nel migliore dei modi per farsi valere in mezzo ai difensori avversari. Ha il fiuto del gol e un feeling innato con la porta che sa attaccare con la giusta aggressività. Tecnico, molto efficace anche nel gioco aereo, è uno dei tanti valori aggiunti del team allenato da Lavecchia. Tra le sue caratteristiche non mancano anche la dedizione, la passione e la serietà.

A CHI SI ISPIRA – È un ragazzo che non ha idoli particolari e che cerca di prendere il meglio da diversi elementi del panorama calcistico. Studia in particolar modo gli attaccanti che uniscono la forza fisica al cosiddetto lavoro sporco, senza mai tralasciare la tecnica.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!