Verona, Pecchia: «Contro il Cagliari dobbiamo vincere a ogni costo»

pecchia verona
© foto www.imagephotoagency.it

Il Verona e Pecchia sperano di non perdere il treno salvezza. Il tecnico dell’Hellas è fiducioso: «I ragazzi risponderanno sul campo»

Vigilia di Hellas Verona-Cagliari movimentata in casa gialloblù. Reduci dal pesante ko di Benevento, gli scaligeri proveranno a risollevarsi contro i sardi. Partita da ultima spiaggia per Fabio Pecchia. Il tecnico ne è consapevole: «È il quinto ultimatum che mi dà il presidente Setti. Domani avremo una gara importante: il mio unico pensiero è quello di vincerla. Nelle ultime gare il discorso salvezza si è un po’ complicato, ma quest’obiettivo è ancora alla nostra portata». Mercoledì sera il ds Fusco ha rassegnato le dimissioni. «Una scelta che non condivido. Ho iniziato quest’avventura a Verona con lui. Abbiamo condiviso tutto, dal lavoro alle contestazioni. Insieme abbiamo ottenuto tanti risultati importanti. Io non ho mai pensato alle dimissioni».

DAL BENEVENTO AL CAGLIARI – «Abbiamo toppato la partita di Benevento. La squadra ha mancato di rispetto a se stessa. Ovviamente il primo responsabile sono io». Ora però l’Hellas ha una nuova chance. «In altre occasioni i ragazzi hanno avuto la forza di reagire, credo siano in grado di farlo ancora una volta. Contestazione dei tifosi? La squadra deve essere in grado di reagire a prescindere da quello che accade all’esterno. Contro il Cagliari contano solo i tre punti, dobbiamo vincere a ogni costo».

FORMAZIONE VERONA – «Domani scenderà in campo solo chi è in grado di affrontare la gara pensando alla vittoria. Valoti è uscito all’intervallo col Benevento. Vedremo se sarà della partita. Petkovic e Cerci insieme? Non lo so. Mercoledì Silvestri ha giocato una grande gara. Marco sta crescendo tanto, ma domani gioca Nicolas».