Variante urbanistica per il nuovo stadio, l’assessore Ghirra: «Progetto di importanza strategica»

© foto www.imagephotoagency.it

Il Consiglio Comunale in questi minuti lavora sulla variante al Piano Urbanistico Comunale che, in caso di delibera favorevole, sbloccherebbe l’iter per la realizzazione del nuovo stadio del Cagliari oltre che dell’impianto provvisorio da utilizzare durante la costruzione della nuova arena. In sede di presentazione all’assemblea della variante in discussione oggi, l’Assessore alla Pianificazione strategica e Urbanistica Francesca Ghirra ha tratteggiato l’importanza della delibera odierna per il proseguimento dell’iter che tende al nuovo stadio e ripercorso le tappe che hanno portato alla votazione di questo pomeriggio. La dirigente ha ricordato la proposta per la realizzazione di un nuovo stadio (seguendo le linee della legge stadi) da parte del Cagliari Calcio. Come noto si parla di un impianto capace di ospitare almeno 21mila presenze, attivo 365 giorni l’anno: dunque oltre all’attività sportiva è necessario prevedere anche attività commerciali per garantire l’equilibrio economico-finanziario del progetto. Quando il consiglio comunale ha espresso la manifestazione di pubblica utilità, ha deliberato che fosse presentata la variante urbanistica necessaria. Questa riguarda le aree che corrispondono al cosiddetto parcheggio cuore, l’area dello stadio, i parcheggi e l’area limitrofa al mercato di San Bartolomeo: sulle prime tre si concede dunque la possibilità di installare attività anche non strettamente legate allo sport. Nelle more della costruzione del nuovo impianto, inoltre, si consente la realizzazione di uno stadio provvisorio nell’area dei parcheggi. E’ stato effettuato uno studio trasportistico su viabilità e parcheggi nelle diverse fasi, studio che non ha evidenziato criticità. Accertamenti sono stati svolti anche sulla compatibilità idraulica e geologica delle opere, sono stati esclusi pericoli in questo senso. L’assessore ha anche sottolineato «l’importanza strategica del progetto per il nuovo stadio, e quindi della variante in discussione oggi, all’interno di un progetto guida di ricucitura dell’area con il quartiere Sant’Elia».

Articolo precedente
Chievo Verona, seduta pomeridiana agli ordini di Maran
Prossimo articolo
Cagliari, approvata la variante urbanistica: passo avanti verso il nuovo stadio