Udinese-Cagliari 0-1, pagelle e tabellino

© foto CagliariNews24.com

Udinese-Cagliari, 13ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il Cagliari vince a Udine e sale a quota 15 punti. Dopo un primo tempo frizzante, i rossoblù hanno trovato la rete in avvio di ripresa con Joao Pedro ed abbassato considerevolmente il baricentro lasciando l’iniziativa ai bianconeri padroni di casa. Ma l’Udinese, eccessivamente imprecisa oggi, non è riuscita a sfruttare le poche palle-gol nitide create. Nel finale rosso per Bizzarri, autore di un fallo da ultimo uomo su Faragò.

Udinese-Cagliari, tabellino e pagelle

MARCATORI: 55′ Joao Pedro

UDINESE (4-3-3): Bizzarri 5; Widmer 5, Danilo 5, Angella 5.5, Samir 5; Barak 5.5, Balic 5 (dal 68′ Fofana 5.5), Jankto 5; De Paul 6 (dal 79′ Bajic s.v.), Maxi Lopez 5.5 (dal 64′ Lasagna 5.5), Perica 5.
A disposizione. Scuffet, Gasparini, Matos, Ingelsson, Nuytinck, Pontisso, Adnan, Behrami, Pezzella.
Allenatore: Gigi Delneri 5.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael 6.5; Romagna 6.5, Ceppitelli 7, Andreolli 6; Faragò 7, Ionita 6.5, Cigarini 5.5 (dall’82’ Dessena s.v.), Barella 7, Padoin 6; Joao Pedro 6.5 (dal 91 Giannetti s.v.), Pavoletti 6 (dal 75′ Farias s.v.).
A disposizione: Cragno, Crosta; Capuano, Miangue, Pisacane, van der Wiel; Cossu, Melchiorri, Sau.
Allenatore: Diego Lopez 7.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

NOTE: ammonito Angella (UDI), espulso Bizzarri (UDI)

I MIGLIORI
De Paul 6: Il più pericoloso dell’Udinese con il pallone tra i piedi. Non basta, tuttavia, per mandare i gol i compagni con le sue giocate.
Faragò 7: Ormai sulla fascia destra è una certezza. Spinge e mette dentro tanti cross pericolosi, intendendosi alla perfezione con Barella. Cala nel secondo tempo, ma ha le forze per lottare sull’ultimo pallone, facendo espellere Bizzarri.

I PEGGIORI
Samir 5: Regala al Cagliari il pallone da cui poi nasce il gol di Joao Pedro. Sulla sua fascia soffre le combinazioni tra Barella e Faragò.
Cigarini 5.5: Le azioni del Cagliari dovrebbero nascere dai suoi piedi, ma gli unici passaggi che non sbaglia sono gli appoggi semplici all’indietro. Impreciso quando deve verticalizzare, perde troppi palloni velenosi.

Udinese-Cagliari, diretta live e sintesi

SINTESI PRIMO TEMPO – Prima vittoria in trasferta del Cagliari di Lopez, che salgono a quota 15 punti in classifica dopo una prova di sostanza. Nel secondo tempo i rossoblù, dopo il gol segnato, hanno abbassato il baricentro rischiando di farsi schiacciare nella propria metà campo. Un’Udinese poco precisa e concreta ha completato il quadro e permesso ai sardi di cogliere i tre punti nonostante un secondo tempo rinunciatario.

45’+10′ – FInisce qui Udinese-Cagliari, decisiva la rete di Joao Pedro in avvio di ripresa

45’+9′ – In porta va il difensore Samir, punizione per i rossoblù. Verosimilmente al termine dell’azione Manganiello fischierà la fine

45’+8′ – Manganiello rivede le immagini e concede la punizione al Cagliari, rosso per Bizzarri

45’+6′ – Manganiello al VAR per vedere le immagini del contatto Faragò-Bizzarri

45’+6′ – Scaduti i 6′ di recupero, punizione per il Cagliari che dovrà tenere palla ancora per pochi secondi

45’+5′ – Faragò cade nell’uno contro uno con Bizzarri: Manganiello lascia correre ma non ammonisce il rossoblù per simulazione

45’+4′ – L’Udinese cerca di spingersi in avanti, il Cagliari gestisce e tiene la sfera lontana dalla porta

45’+1′ – 🔄 Ultimo cambio del match: entra Giannetti per Joao Pedro

45′ – Saranno 6 i minuti di recupero

43′ – Dal cross stacca Andreolli, palla alta

43′ – Contropiede del Cagliari: Faragò cambia lato e trova Farias, che con uno stop a seguire scappa e va al tiro dal limite dell’area. Bizzarri salva in angolo

41′ – Il Cagliari ha da parecchi minuti rinunciato ad attaccare e si occupa quasi esclusivamente di chiudere tutti gli spazi all’Udinese

40′ – Sul corner si crea una solita mischia, Padoin rimane a terra dopo uno scontro aereo con Samir. gioco fermo e staff medico in campo

39′ – Bajic trova Lasagna in verticale, Rafael esce bene e salva in corner

37′ – 🔄 Secondo cambio di Lopez: dentro Dessena per uno stanco Cigarini

34′ – 🔄 Ultimo cambio dell’Udinese: entra Bajic per De Paul

30′ – 🔄 Primo cambio nel Cagliari: esce Pavoletti, entra Farias

28′ – De Paul va via sulla destra e cerca di proporre una palla in mezzo: corner. Dalla bandierina ancora l’argentino, palla allontanata dalla difesa isolana

26′ – Escono dal guscio i rossoblù, buon palleggio e via libera sulla fascia sinistra per Padoin. Il cross dell’ex Juve è però calibrato male

24′ – Cagliari da qualche minuto troppo rinunciatario: il baricentro basso non permette di cercare l’affondo con decisione

22′ – 🔄 Secondo cambio di Delneri: dentro Fofana, che rileva Balic

18′ – 🔄 Primo cambio del match: nell’Udinese esce Maxi Lopez, dentro Lasagna

18′ – Gioco fermo da circa un minuto Joao Pedro è rimasto a terra dopo una botta subita da Danilo

17′ – Fase cruciale del match: l’Udinese ha ripreso coraggio dopo le ultime occasioni, il Cagliari stringe i denti

16′ – OCCASIONE UDINESE! Jankto trova Maxi Lopez in area con un bel filtrante, l’argentino va al tiro a tu per tu ma Rafael salva

15′ – Nulla di fatto dal corner, ma l’Udinese resta in possesso

14′ – Scambio Maxi lopez-Perica, il tiro del croato è deviato in angolo da Rafael

13′ – Reazione Udinese: De Paul va al tiro dalla distanza, palla fuori

12′ – Spinge il Cagliari: rossoblù galvanizzati dal gol del vantaggio

9′ – ⚽️ GOL DEL CAGLIARI! Joao Pedro sfrutta un’indecisione in area tra centrali difensivi e portiere e batte Bizzarri di testa

8′ – Punizione velenosa di De Paul, sul cross del 10 non arriva nessuno e la palla sfila sul fondo

7′ – Faragò chiude su Samir nel limite corto dell’area: Manganiello è a due metri e fischia una punizione per i padroni di casa. Decisione discutibile

5′ – Cigarini ancora in verticale per Joao Pedro, che va al tiro al volo dal limite dell’area: Bizzarri blocca in tuffo ma il brasiliano era in offside

3′ – OCCASIONE UDINESE: De Paul manda in porta Jankto, che si fa recuperare da Faragò. La difesa sbroglia

1′ – Inizia la ripresa

SINTESI PRIMO TEMPO – Prima frazione di gioco ricca di occasioni da una parte e dall’altra. Le due squadre si affrontano a viso aperto ed arrivano con frequenza nell’area avversaria. Maglio il Cagliari nel finale di match, in cui ha tenuto costantemente la sfera ed attaccato sfiorando più volte la via della rete.

45′ – Manganiello non concede minuti di recupero: si va al riposo sullo 0-0

44′ – Rischia tanto la squadra sarda: l’Udinese riparte con Balic, che cerca il dribbling e non riesce a sfruttare la superiorità numerica (ottimo Cigarini in chiusura)

43′ – Ottimo Cagliari in questo finale di tempo: i rossoblù attaccano con frequenza e sono costantemente sulla metà campo bianconera

39′ – ANCORA CAGLIARI! Ennesima iniziativa di Barella, che crossa basso per Pavoletti. Stop e girata dell’attaccante, Bizzarri salva ancora

38′ – Ancora una combinazione Barella-Faragò: il cross dell’esterno calabrese è ottimo e Joao Pedro non ci arriva soltanto per la deviazione di Bizzarri

34′ – Fuorigioco dell’Udinese non rilevato da Manganiello, che aveva concesso un angolo ai bianconeri. Silent check del VAR, che ha corretto la decisione del fischietto piemontese

31′ – Ritmi ora più lenti, le due squadre hanno preso le contromisure in fase difensiva

25′ – OCCASIONE CAGLIARI! Barella crossa per Ionita, che appoggia per l’accorrente Pavoletti. Il sinistro del 30 è debole e Bizzarri riesce a respingere. Poi Manganiello fischia un offside, probabilmente di Ionita

22′ – Corner Udinese: Rafael sbroglia smanacciando il pallone alto. Attacca il Cagliari

22′ – De Paul va via sulla destra e propone il cross, Ceppitelli chiude mandando in angolo rischiando addirittura l’autogol

21′ – Jankto di testa da pochi passi, palla a lato

20′ – Qualche problema in fase di non possesso per i sardi quando l’Udinese allarga il gioco: finora buono il lavoro dei tre centrali, aiutati dai raddoppi degli esterni

16′ – Il cross di Balic è respinto, replica Jankto ma manda in fallo laterale dalla parte opposta del campo

16′ – Barak va al cross, ottimo il ripiegamento di Barella: sarà corner per l’Udinese

14′ – Calcia Joao Pedro, palla sulla barriera. Riparte l’Udinese, Jankto ingaggia un duello in velocità con Ceppitelli ma il difensore ha la meglio

13′ – Angella in ritardo su Joao Pedro: punizione dal limite per i rossoblù e giallo per il difensore

11′ – Risponde il Cagliari! Faragò va al cross a mezza altezza, Pavoletti arriva puntuale di testa ma manda fuori

9′ – OCCASIONE UDINESE! Barak va al tiro dalla distanza, Rafael respinge corto e centrale e Maxi Lopez di testa manda clamorosamente a lato

7′ – Andreolli lancia per Pavoletti, che aggancia ma viene chiuso in fallo laterale. Buona partenza dei sardi

5′ – Punizione dalla trequarti di Cigarini, sul secondo palo arriva Ionita che di piatto al volo manda a lato

5′ – Chiaro l’atteggiamento dei sardi, che rimangono compatti e pronti a distendersi negli spazi

3′ – Risponde il Cagliari: buon giro palla ad eludere il pressing avversario e verticalizzazione di Cigarini per Joao Pedro. Ne scaturisce una potenziale occasione da gol ma Pavoletti non riesce ad agganciare in area

1′ – Bianconeri subito in avanti: primo corner del match. Nulla di fatto, ma tiene il pallone la squadra di casa

1′ – Si parte: primo pallone all’Udinese

14:58 – Squadre in campo, saluto e scambio di gagliardetti tra i capitani Joao Pedro e Danilo

Udinese-Cagliari, formazioni ufficiali

UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Widmer, Danilo, Angella, Samir; Barak, Balic, Jankto; De Paul, Maxi Lopez, Perica.
A disposizione. Scuffet, Gasparini, Fofana, Matos, Bajic, Ingelsson, Lasagna, Nuytinck, Pontisso, Adnan, Behrami, Pezzella.
Allenatore: Gigi Delneri.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Ionita, Cigarini, Barella, Padoin; Joao Pedro, Pavoletti.
A disposizione: Cragno, Crosta; Capuano, Miangue, Pisacane, van der Wiel; Cossu, Dessena; Farias, Giannetti, Melchiorri, Sau.
Allenatore: Diego Lopez.

Udinese-Cagliari, probabili formazioni e prepartita

Riecco il campionato, che riprende dopo la pausa per le nazionali. Domani pomeriggio il Cagliari farà visita all’Udinese di Gigi Delneri. Oggi Diego Lopez ha scoperto tre carte in vista del match della Dacia Arena: RafaelAndreolli e Ionita giocheranno sicuramente dal 1′. Solo panchina quindi per Alessio Cragno, di nuovo a disposizione dopo un mese di stop. In difesa ballottaggio a tre per due maglie tra CeppitelliRomagna e Pisacane. A centrocampo, con Ionita, sono pronti Barella e Cigarini, mentre sulle fasce scaldano i motori Faragò e Padoin. Davanti invece spazio a Farias e Pavoletti. Pochi dubbi per Delneri. Il tecnico friulano ritrova Valon Behrami, ma difficilmente si affiderà allo svizzero dall’inizio. Verso una maglia da titolare invece Jakub Jankto, out per infortunio contro l’Atalanta. In attacco De Paul Perica daranno una mano alla prima punta Maxi Lopez.

UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Widmer, Danilo, Samir, Adnan; Barak, Fofana, Jankto; De Paul, Maxi Lopez, Perica.
Allenatore: Gigi Delneri.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Ionita, Cigarini, Barella, Padoin; Farias, Pavoletti.
Allenatore: Diego Lopez.

Udinese-Cagliari, la vigilia di Delneri e Lopez

Qualità e grinta, Delneri non si fida dei sardi: «Hanno una squadra molto strutturata con diverse individualità importanti, come Pisacane, Faragò, Andreolli, Farias, senza citare Pavoletti di cui si è parlato molto questa estate. Cigarini, poi, è un ragazzo che ha ottenuto meno di quanto potesse ottenere. L’attacco? Vale lo stesso discorso per noi, non mi interessa chi segna, è importante segnare. Il Cagliari è una squadra che non molla mai, ha recuperato alcune gare all’ultimo minuto».
Così Lopez alla vigilia: «Domani troviamo un’Udinese che ha qualità, ma dobbiamo capire quanto valiamo noi e renderci conto di poter fare bene. L’Udinese a volte fa il 4-4-2 e a volte il 4-3-3, ma noi se ci muoviamo bene possiamo contrastare ogni tipo di modulo. Quando giochi col nostro modulo sono fondamentali gli esterni sia in fase offensiva che difensiva. Questa squadra ha vinto a Ferrara molto bene, io punto sul fatto che possiamo fare sempre il nostro gioco. Che sia contro gli Under 17 o uno squadrone, in casa o in trasferta. Nei primi 15 minuti delle partite prendiamo troppi gol, bisogna migliorare nell’atteggiamento e anche su questo abbiamo lavorato in queste due settimane. Dalla squadra voglio che imponga il proprio gioco a prescindere dall’avversario. I pareggi? Dipende da come vanno le partite, a volte raddrizzare una gara sbagliata vuol dire fare un buon punto, altre volte devi chiudere la partita se non vuoi buttare via punti».

Udinese-Cagliari, i precedenti del match

Il Cagliari ha raccolto ben poche soddisfazioni in terra friulana. I sardi hanno perso 14 dei 22 precedenti esterni in Serie A contro l’Udinese. Appena un’affermazione per gli isolani, mentre sono 7 i pareggi tra bianconeri e rossoblù. Il primo incrocio risale alla stagione 1979/80. L’incontro terminò 1-1 con reti di Casagrande e dell’attuale tecnico friulano Luigi Delneri. L’unico successo cagliaritano è del maggio 2008. Furono Acquafresca e Cossu a firmare lo 0-2 che sancì un’incredibile salvezza matematica per la squadra di Davide Ballardini. In mezzo tante sconfitte: tra il 1995 e il 2006 arrivarono addirittura 7 stop di fila allo stadio Friuli. Nel 2009 il primo Cagliari di Allegri si classificò al nono posto. Il finale di stagione non fu però felice. I rossoblù chiusero il campionato perdendo 6-2 sul campo dell’Udinese. Passivo pesante anche nel dicembre 2012. In quell’occasione i ragazzi di Francesco Guidolin si imposero 4-1 sull’undici sardo. Nel dicembre 2013 i bianconeri vinsero 2-0. Gara sbloccata nel primo tempo da Danilo e poi chiusa nella ripresa da Totò Di Natale. Al primo anno di presidenza Giulini, il Cagliari strappò un pareggio in Friuli. Joao Pedro illuse Zola, poi Allan Théréau ribaltarono il match. Nel recuperò però Avelar centrò il 2-2 dagli undici metri. L’Udinese ha ritrovato i tre punti contro i sardi già lo scorso aprile. Decisive, per i padroni di casa, le marcature di Perica e Angella, inutile invece il gol di Borriello nel finale di gara.

Udinese-Cagliari, l’arbitro del match

Sarà il signor Gianluca Manganiello di Pinerolo ad arbitrare il match Udinese-Cagliari. Il fischietto piemontese ha diretto il primo match di Serie A il 18 maggio 2014: al Bentegodi il Chievo superò l’Inter per due reti ad una. Da allora ha diretto altre 9 gare nella massima serie. La seconda più di un anno dopo, proprio tra Cagliari e Udinese. Al Sant’Elia i sardi, aritmeticamente retrocessi, superarono per 4-3 i friulani con i gol di SauJoao PedroMpoku e l’autogol di Bruno Fernandes. Nella stagione seguente il Cagliari ha incrociato Manganiello in Serie B tre occasioni, non particolarmente felici: l’unico punto raccolto fu nella trasferta di Terni (finita 1-1, al gol di Sau rispose Valjent allo scadere). Nelle gare di Cesena ed Ascoli, invece, i rossoblù di Rastelli incapparono in due sconfitte per 2-0 e 2-1. Nell’ultimo precedente il ritorno al successo: alla trentaduesima giornata della scorsa Serie A la squadra isolana schiantò il Chievo al Sant’Elia per 4-0, reti di BorrielloSau e Joao Pedro (doppietta). In totale sono cinque i precedenti, terminati con due vittorie, due sconfitte ed un pareggio.
Oltre che nella sfida del Sant’Elia, Manganiello ha diretto l’Udinese in un’altra occasione: era la dodicesima giornata del passato campionato ed al Ferraris contro il Genoa finì 1-1. Bilancio, dunque, complessivamente negativo per i bianconeri con l’arbitro piemontese: nelle due gare disputate sono arrivati un pareggio ed una sconfitta.

Udinese-Cagliari streaming: dove vederla in tv

La partita tra Udinese Cagliari sarà trasmessa in diretta satellitare sul canale Sky Calcio 4. Il match sarà inoltre visibile in streaming su pc e dispositivi mobili iOS, Android e Windows Mobile sulle piattaforme Sky Go.

Articolo precedente
ionita cagliariUdinese-Cagliari, diretta tv e streaming: dove vedere il match
Prossimo articolo
ceppitelli cagliariUdinese-Cagliari, le pagelle della “Dacia Arena”