Tramoni: «La scelta Cagliari? Merito di Carta»

© foto Claudio Fiori per CagliariNews24.com

Mattinata di presentazioni alla Sardegna Arena: ecco le parole di Matteo Tramoni, il nuovo centrocampista del Cagliari

Volti nuovi alla Sardegna Arena. Questa mattina Alessandro Tripaldelli e Matteo Tramoni, due tra gli acquisti più recenti in casa Cagliari, si sono presentati ai microfoni dei media. Di seguito le parole di Tramoni, mezzala classe 2000 arrivata in Sardegna in seguito all’operazione con l’Ajaccio che ha portato, contestualmente, anche il fratello Lisandru (classe ’03) a vestire la maglia rossoblù.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

SCELTA E TRATTATIVA – «Ho scelto Cagliari perché il progetto, a lunga durata, si è rivelato molto interessante per me. Il direttore sportivo è stato bravo a incuriosirmi. La vicinanza tra le due isole ha facilitato il mio arrivo e il mio ambientamento: sono due realtà molto simili. Purtroppo non posso essere chiaro in merito alle trattative perché il mio entourage ha preferito lasciarmi fuori da tutto ciò per farmi concentrare sul campo, ma so che i primi contatti sono avvenuti già a luglio».

IL RUOLO IN CAMPO – «Mi è stato chiesto di coprire una porzione di terreno un po’ più vasta rispetto al passato. La cosa non mi spaventa, anzi: sono motivato. Sono un giocatore di gamba e corsa, credo che riuscirò a fare ciò che mi chiede il mister».

IL CAMBIO DI CAMPIONATO – «Il passaggio dalla Ligue 2 alla Serie A non mi spaventa per niente. Io sono molto contento, e credo che se la squadra mi ha contattato evidentemente considera che possa ricoprire un ruolo di primo piano a questi livelli».

FRATELLI IN CAMPO – «Ho sentito Modesto per parlare di calcio, ma non è una persona che fa parte delle mie frequentazioni. Non mi è mai capitato di giocare con mio fratello, ma mi auspico con tutto il cuore di poterlo fare qui».

IL ROSSOBLÙ CHE L’HA IMPRESSIONATO – «Mi ha impressionato tantissimo Nandez. Non posso dire che mi ispirerò a lui perché abbiamo ruoli e caratteristiche diversi, ma sicuramente è una figura di rilievo».