Tommasi: «Non dettiamo noi l’agenda, ma la comunità scientifica»

Tommasi
© foto www.imagephotoagency.it

Tommasi chiarisce sulla possibile ripresa del campionato: «Non siamo noi a dettare l’agenda ma la comunità scientifica. Situazione imprevedibile»

Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, è intervenuto a Radio Marte parlando della possibile ripresa del campionato. Ecco le sue parole:

«Siamo tra una riunione e l’altra e sono sempre più spesso e più lunghe, visto che sono da casa. Non so chi mi critichi e chi mi dia schiaffi, ma la situazione è seria e ancora imprevedibile. Difficile prevedere quando finirà, ma da alcune settimane abbiamo delle certezze, ovvero quella che bisogna stare a casa, che non si può giocare a calcio e che non ci si può allenare. Non si può tornare all’attività calcistica normale, anche perché in questo momento l’emergenza, oltre che la Lombardia, riguarda l’intero paese. Noi che ci occupiamo di calcio dobbiamo andare avanti e capire settimanalmente cosa si può fare e quali siano le posizioni. Oggi l’agenda non la dettiamo noi, né la Fifa, né la Uefa, ma la comunità scientifica».