Settore Giovanile, Beretta: «Ajax e Bilbao i nostri modelli. Stiamo costruendo un grande futuro»

Beretta Cagliari
© foto CagliariNews24.com

Mario Beretta, responsabile del Settore Giovanile del Cagliari, ha raccontato il suo lavoro nel club sardo al Corriere dello Sport

Da allenatore dei grandi alla ricerca dei giovani. Mario Beretta è dal 2015 uno dei punti fermi della società nella costruzione del Settore Giovanile del Cagliari Calcio«Ho accettato con l’entusiasmo di un ragazzino – racconta al Corriere dello Sport  Ho cominciato a fare tutta un’altra cosa rispetto agli anni scorsi: qui sono allenatore, ma anche manager di un vivaio che conta 250 tesserati. I nostri modelli di riferimento sono Ajax e Bilbao: sono stato a studiarli, ad Amsterdam e a Bilbao. Del club basco mi hanno colpito la serietà e la sobrietà: il nuovo San Mames è una cattedrale del calcio, ma, nella struttura del vivaio, nulla è stato concesso né allo sfarzo né al lusso. Tutto, invece, all’efficienza».

GIOVANI – La soddisfazione di Beretta non arriva però dai risultati, ma nel vedere i giovani debuttare con la squadra di Rastelli: «Biancu e Oliveira, classe 2000, hanno già respirato l’aria della prima squadra, debuttando in Coppa Italia contro la Samp: per noi, soddisfazione enorme. Con loro, premono altri Millennials, senza dimenticare il salto in alto di Barella, classe ’97, già 28 presenze in A. Conti coordinatore tecnico, Agostini, Suazo e Melis sono gli ex rossoblù diventati punti di riferimento del vivaio. Può immaginare che cosa significhi per i giovani del Cagliari essere guidati da chi ha il Cagliari dentro. Qui stiamo costruendo un grande futuro».

Articolo precedente
Nuovo stadio, Signorelli: «Sarà un orgoglio della Sardegna»
Prossimo articolo
cagliari primaveraSettore Giovanile, le gare del weekend