Serie B, Cesena-Salernitana 1-2: il Cagliari mantiene il +13 sulla terza

© foto www.imagephotoagency.it

La 30^ giornata di Serie B si conclude con il successo della Salernitana, che al “Manuzzi” di Cesena coglie tre punti pesanti in chiave salvezza. Partita segnata da degli episodi arbitrali quantomeno discutibili: al 18’ Baracani fischia un rigore a favore dei padroni di casa per fallo di mano di Bagadur (il tocco, però, è fuori area). Dal dischetto Ciano porta avanti i suoi. Al 29’ l’arbitro toscano punisce con un penalty un altro tocco di mano, questa volta nell’area del Cesena: Caldara, già ammonito, si vede sventolare in faccia il secondo giallo e finisce anzitempo la sua gara. Dal dischetto Coda ristabilisce la parità. Pur in inferiorità numerica, è la squadra di Drago a fare la partita, senza però trovare la via del gol. Quando il pari sembra ormai un risultato acquisito, però, la Salernitana torna avanti con Bagadur, abile a sfruttare una punizione dalla sinistra ed insaccare di testa alle spalle di Gomis.

 

Non basta dunque la grande prova del Cesena: sul prato del “Manuzzi” la spunta la Salernitana. Romagnoli che mancano sorpasso e terzo posto e rimangono in quinta posizione, così come rimane invariato il vantaggio del Cagliari (di tredici punti) sulla zona play-off.

Articolo precedente
Cagliari, domani la ripresa degli allenamenti ad Asseminello
Prossimo articolo
Cagliari, oggi la ripresa degli allenamenti: si attende il ritorno degli infortunati