Connettiti con noi

News

Serie A, Grassani: «Senza vaccino i club possono escludere calciatori dalla prima squadra»

Pubblicato

su

Mattia Grassani, legale del Napoli, ha parlato nella sua intervista a Il Giornale della situazione sanitaria nel mondo del calcio

Mattia Grassani, avvocato che lavora a stretto contatto con il Napoli da ormai diversi anni, ha concesso un’intervista ai microfoni de Il Giornale, dove ha affrontato il tema dell’emergenza sanitaria nel mondo del calcio:

«Sul piano del diritto del lavoro la mera positività non dà luogo a richieste risarcitorie, ma se derivasse da condotte contrarie alle norme o comunque negligenti, la società potrebbe agire verso il dipendente. In questo caso si parla di irrogazione di sanzioni disciplinari, con possibilità di avanzare richieste risarcitorie proporzionali al pregiudizio subito per violazioni delle norme di legge in materia di prevenzione da contagio. La certificazione verde non rappresenta solo una questione di regole, ma va vista anche a tutela dei compagni e del gruppo di lavoro. In caso contrario ci sono i presupposti affinché un calciatore possa essere escluso dall’attività della prima squadra, senza incorrere in inadempimento contrattuale»