Connettiti con noi

News

Serie A, allarme no-vax: non vaccinato il 10% dei giocatori

Pubblicato

su

In Serie A aumenta la preoccupazione per i giocatori ancora non vaccinati: secondo Gazzetta sono quasi il 10%

Il caso Spezia ha acceso i riflettori sui no vax del calcio. Un problema di difficile gestione, visto che la legge italiana non prevede l’obbligo di vaccinazione, ma su cui si cercherà di intervenire soprattutto attraverso l’informazione. Il calcio vuole ripartire per non fermarsi più, quindi pretende sicurezza. Il nuovo protocollo Figc dà indicazioni severe e precise su come limitare e gestire i contagi ma quanto è accaduto nel club ligure preoccupa.

L’ombra dei no vax del pallone si fa sempre più ingombrante e non è affatto semplice trovare una soluzione. Come noto in Italia non esiste l’obbligo di vaccinazione se non per le categorie che operano in ambito sanitario. Si discute degli insegnanti, di certo i calciatori non rientrano tra i professionisti per cui il governo può intervenire per scongiurare problemi su larga scala. Al momento la situazione in Serie A è piuttosto buona, ha già ricevuto almeno una dose circa il 90% dei componenti dei gruppi squadra, ma mediamente esistono 2-3 elementi per club ancora non vaccinati. Molti si apprestano a farlo, ci sono però alcuni giocatori che non hanno aderito ai primi inviti delle società. La speranza è di convincere tutti prima della partenza del campionato, tra un mese esatto.