Connettiti con noi

News

Semplici: «Non abbiamo ancora fatto niente»

Pubblicato

su

Le parole del mister dei rossoblù Leonardo Semplici dopo il pareggio arrivato sul filo del rasoio. La soddisfazione del tecnico

Tanta soddisfazione sul viso di Leonardo Semplici che sta riuscendo a tenere saldamente le redini della sua nuova squadra, il Cagliari, portandola fuori da quelle cattive acque in cui ormai stava finendo per annegare. Ecco le sue parole al termine del match contro la Sampdoria ai microfoni di Sky Sport.

LA GARA – «Abbiamo fatto una grande gara. Nel primo tempo abbiamo creato delle buone occasioni. Nel secondo tempo ci siamo complicati la vita da soli. Nel pareggio siamo andati in difficoltà. Queste partite sono difficili, bisogna essere più cinici. La squadra mi è piaciuta, non ha mai mollato».

UNIONE – «È un’impresa. L’impatto è stato positivo. 7 punti in una settimana erano impensabili. Sono stati 15 giorni di tensioni e di desiderio di ribaltare la situazione. Non abbiamo ancora fatto niente ma essere riusciti ad acquisire questo risultato in pochi secondi è davvero importante».

DUNCAN – «Decido le posizioni e i ruoli vedendo le caratteristiche dei giocatori. Duncan non è un vero e proprio regista ma per intelligenza, gestione e fisicità è quello che può fare meglio quel ruolo».

LA SOSTITUZIONE DI JP – « Joao stava giocando bene ma ho altri giocatori importanti. È giusto dare spazio a tutti. Non ho solo 11 titolari, ci sono altri ragazzi a cui devo dare la possibilità di esprimersi».

LA SQUADRA – «Evidentemente la squadra aveva dei problemi, non so cosa sia successo. Dobbiamo ancora trovare una guarigione ma sono venuto a Cagliari convinto di raggiungere l’obbiettivo anche se non sempre i nomi corrispondono ai fatti. Solo attraverso il lavoro e l’impegno si può arrivare al traguardo».

Advertisement