Sassuolo-Cagliari, le pagelle: i rossoblù non brillano nonostante il pari

© foto Db Reggio Emilia 20/09/2020 - campionato di calcio serie A / Sassuolo-Cagliari / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: gol Giovanni Simeone

Le pagelle di Sassuolo-Cagliari 1-1: le valutazioni dei protagonisti in campo al Mapei Stadium per la 1ª giornata di Serie A

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli 6; Toljan 5.5 (75′ Muldur 5.5), Chiriches 6.5, Ferrari 6, Rogerio 6 (61′ Kyriakopoulos 6), Obiang 5.5 (61′ Bourabia 6.5), Locatelli 6, Berardi 5.5, Djuricic 5.5 (90+5′ Ayhan s.v.), Haraslin 6 (61′ Defrel 5.5), Caputo 5.
A disposizione:
 Pegolo, Turati, Marlon, Ricci, Traore, Ghion.
Allenatore: Roberto De Zerbi 5.5.

CAGLIARI (4-3-3): Cragno 6; Faragò 5, Walukiewicz 6, Klavan 6 (46′ Pisacane 5.5), Lykogiannis 6; Caligara 5.5 (62′ Zappa 6.5), Marin 5.5 (76′ Oliva 5.5), Rog 5.5 (76′ Sottil 6); Nandez 6, Simeone 6.5, Joao Pedro 6 (90′ Tripaldelli).
A disposizione: Aresti, Pinna, Carboni, Pajac, Ladinetti, Pavoletti.
Allenatore: Eusebio Di Francesco 5.5.

LA CRONACA DEL MATCH

Le pagelle motivate dei rossoblù

CRAGNO 6: Il portiere rossoblù compie diversi interventi importanti e salva in più occasioni il risultato, anche se sul gol parte leggermente in ritardo.

FARAGÒ 5: Non gioca nel suo ruolo e commette diversi errori. Meglio quando viene spostato nei tre di centrocampo, ma la sua prestazione resta comunque insufficiente.

WALUKIEWICZ 6: Il difensore polacco è attento sulle incursioni avversarie e cerca sempre di contenere le avanzate di Haraslin e Caputo.

KLAVAN 6: Come il collega di reparto, non viene quasi mai colto impreparato e nonostante avesse di fronte avversari più veloci di lui, riesce ad arginare i pericoli con tranquillità (46′ PISACANE 5.5: Appare meno lucido degli altri centrali. La punizione trasformata da Bourabia viene da un suo fallo).

LYKOGIANNIS 6: Svolge il compitino senza uscire dalle righe. Si rende efficace su alcune chiusure difensive.

CALIGARA 5.5: Buttato un po’ a sorpresa in mezzo alla mischia, il ragazzo ci mette la voglia giusta ma questa non è accompagnata da una prestazione sufficiente (62′ ZAPPA 6.5: Con il suo ingresso in campo, il Cagliari cambia ritmo di gioco. Da un suo recupero nasce l’azione del gol).

MARIN 5.5: Difficile valutare la prestazione del regista rumeno, che deve ancora adattarsi agli schemi di Di Francesco e al calcio italiano (76′ OLIVA 5.5: Non ha ancora nelle gambe il ritmo partita e fatica a gestire il centrocampo).

ROG 5.5: Non il Rog che abbiamo ammirato l’anno scorso, ma forse è solo un piccolo incidente di percorso. Poco lucido soprattutto quando si tratta di effettuare l’ultima giocata dell’azione (76′ SOTTIL 6: Il ragazzo ha voglia e si vede. Cerca di dare una mano ai compagni facendo qualche giocata di personalità).

NANDEZ 6: In difficoltà quando si è trattato di giocare come esterno d’attacco, ma si sacrifica sempre per la squadra. Mostra i muscoli quando indietreggia nei tre di centrocampo, creando maggiore densità.

SIMEONE 6.5: Non brilla tanto prima del gol ma ha il merito di sbloccare il match con una bella rete di testa. Prova a portare a casa anche la doppietta personale, annullata però dal fuorigioco.

JOAO PEDRO 6: Assist man della serata, il capitano del Cagliari gioca una partita altalenante, fatta di buone giocate e momenti di buio (90′ TRIPALDELLI S.V.).

DI FRANCESCO 5.5: Il suo Cagliari non è spumeggiante come richiedevano i tifosi. Cerca di ravvivare il match effettuando tutti i cambi nei momenti più cruciali, ma la squadra è ancora un cantiere aperto e poco consolidata.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!