Disordini Sassari, il Cagliari si dissocia: il comunicato ufficiale

soccer sevens cagliari
© foto www.cagliarinews24.com

Il Cagliari prende le distanze dai fatti accaduti a Sassari prima di Sorso-Cagliari: il comunicato del club

«I fatti di Sassari non hanno nulla a che fare con lo sport. Il Cagliari Calcio si dissocia totalmente e condanna ogni episodio di violenza». Con queste parole il Cagliari Calcio, tramite un comunicato apparso sul sito ufficiale, si dissocia dagli episodi di violenza andati in scena prima di Sorso-Cagliari. Il club ha anche ricordato i progetti avviati da due anni a questa parte, tra cui la Scuola di Tifo, la fondazione della Cagliari Football Academy, il progetto “Io Tifo Positivo”, gli incontri nelle scuole. Oltre alle iniziative dedicate ai bambini, ci sono anche quelle per gli adulti: «Tra queste, ad esempio, vi sono gli incontri nelle carceri nei quali partecipano anche i giocatori della prima squadra ed il recente supporto ad iniziative mirate alla prevenzione ed alla riduzione del fenomeno di recidiva per chi esce dalle strutture carcerarie», si legge nel comunicato. Il club ricorda poi l’importante premio “Rispetto-Fair Play“, ricevuto nella scorsa stagione per aver avuto la tifoseria più corretta della Serie B, e spiega come all’interno dello stadio siano state prese misure di sicurezza maggiori a quelle previste dalla legge: «Sono state installate telecamere di ultima generazione che hanno permesso, di recente, di agevolare il compito delle forze dell’ordine nella individuazione di autori di fatti gravi; è impiegato un numero di stewards superiore alla richiesta necessaria ed è attiva una collaborazione quotidiana con le forze dell’ordine per gestire al meglio ogni necessità, sia relativa al match day che nel resto della settimana. È opportuno ricordare che ad oggi la società opera in uno stadio che presenta molti problemi, ma nonostante questo sono stati adottati standard di sicurezza e di prevenzione che vanno al di là di quanto previsto dalle normali misure di sicurezza».

SCONTRI SASSARI, CAGLIARI PARTE LESA – In chiusura, il club spiega come i disordini di Sassari abbiano messo a repentaglio l’immagine del club e dei tifosi, rimarcando la volontà di continuare a girare l’isola: «In particolare è opportuno rimarcare come in questa triste vicenda il Cagliari e i suoi Tifosi siano la parte lesa: tutto ciò che è derivato da quei fatti non può, infatti, che danneggiare l’immagine e il lavoro della società, anche se è ferma la convinzione che tutte le azioni di prevenzione ed educazione al tifo che sono state poste in essere avranno la meglio anche su questi episodi. Di certo questi fatti non spostano di un centimetro la convinzione che il Cagliari – squadra di un’intera  Regione – debba continuare a essere presente in tutta la Sardegna: raccogliere i numerosi inviti ad eventi e manifestazioni che il Club riceve dal territorio dimostra il forte attaccamento del Cagliari ai tifosi di tutta l’Isola».