Romagna, da giovane promessa a titolare inamovibile

romagna cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Arrivato in estate a titolo definitivo dalle giovanili della Juventus, Filippo Romagna si sta rivelando uno degli acquisti migliori del Cagliari

Ha appena vent’anni il difensore classe ’97 sbarcato a Cagliari nel mercato di agosto. Eppure, dalle sue giocate già si intravede la stoffa del campione. Un predestinato, potremmo dire, entrato nel circuito della nazionale già da giovanissimo tra le fila dell’under 15 e da allora sempre chiamato a vestire la maglia azzurra, tutt’oggi in ritiro con gli azzurrini di Luigi di Biagio. Ma nelle liste dei titolari del Cagliari, Romagna è entrato in punta di piedi: poco considerato dall’ormai ex mister Rastelli, che lo fece partire tra i primi undici solo agli sgoccioli della sua esperienza nella panchina cagliaritana (nella trasferta a Napoli e in casa nel delicato match contro il Genoa), il centrale marchigiano non brillò particolarmente prima dell’arrivo di Lopez. A quest’ultimo si dà il merito di aver saputo reinventare il reparto, passando a una stabile difesa a 3 dove il giovane rossoblù riesce a esprimere al meglio le sue qualità.

Nonostante il risultato, spicca insieme a Barella nella trasferta di Torino; non sbaglia nulla contro il Benevento e si trasforma in un muro nell’ultima partita contro l’Hellas. Delicato nelle entrate, con una visione di gioco da veterano, il ruolo di regista difensivo gli calzerebbe a pennello. Sarebbe interessante vederlo di più nel compito di impostazione del gioco, nel vestire quindi i panni del nuovo Bonucci. E chissà, allora, se una volta consacrato in quel ruolo, le sirene bianconere non cerchino di riportare a casa il talento ormai maturo, ma in quel caso dovrebbero fare i conti con le richieste del club rossoblù, oggi titolare del cartellino della giovane promessa.

Articolo precedente
pavoletti cagliari pavo-songCagliari, oggi l’amichevole contro la Nuorese
Prossimo articolo
Moggi: «Barella è già della Juventus»