Rastelli: «Passo avanti nella nostra crescita»

rastelli
© foto www.cagliarinews24.com

Zero gol al Sant’Elia nella sfida tra Cagliari e Lazio. Al termine della partita mister Rastelli ha analizzato il match in sala stampa

Massimo Rastelli vede il bicchiere mezzo pieno. Il suo Cagliari non vince al Sant’Elia da oltre due mesi, lo 0-0 odierno regala però nuove certezze al club sardo. «Oggi – ha dichiarato il tecnico in sala stampa – tante note positive, abbiamo fatto una gara simile a quella di una settimana fa. Potevamo vincerla o perderla, è stata una gara aperta. Primo tempo in equilibrio, poi nel secondo entrambi volevamo vincere. Noi abbiamo forse avuto più palle gol. Abbiamo fermato la Lazio in un grande momento e non abbiamo preso gol, è un passo avanti nella nostra crescita. Nel 2017 a parte il secondo tempo con l’Inter si è vista una compattezza molto maggiore».

LE CHIAVI DI CAGLIARI-LAZIO – «La Lazio oggi è partita con Keita che giocava fra le linee, poi ha cambiato. Noi in fase di non possesso chiudevamo con Ionita e Tachtsidis pronti per la ripartenza. Nella ripresa questo lo abbiamo fatto meglio, per portare a casa un risultato positivo devi fare sempre una prestazione sopra la media. L’infortunio di Dessena? Non siamo fortunati, ci sono tanti incidenti per contrasto. In quel momento ho pensato solo al cambio, a inserire un giocatore simile per caratteristiche: ho scelto Faragò e mi è piaciuto considerando che non giocava da tanto. È stato prezioso. La condizione fisica oggi mi ha soddisfatto, i primi caldi fanno sempre paura e invece siamo cresciuti nella ripresa. Conta anche la leggerezza mentale, sapere di essere in partita contro una squadra forte potendo anche vincere».

CAMBI E INFORTUNI  – «Il cambio di Sau? Per come avevamo preparato la gara avevo bisogno di uno fresco per attaccare la profondità: non me la sono sentita di privarmi di Joao Pedro perché lui è importante per i nostri equilibri. Farias ha fatto bene e corso tanto, mentre Sau dopo tanto prezioso lavoro era stanco. Pisacane mi ha chiesto il cambio, già in settimana aveva avuto un problemino agli adduttori. Dessena ha avuto un problema muscolare al flessore della coscia destra, entità da valutare. La sosta arriva a puntino in questo momento, siamo contati e la partita col Palermo vogliamo affrontarla recuperando qualche giocatore. Il bilancio finora è positivo, per quello che abbiamo fatto potevamo avere qualcosa in più. Ci restano ancora cinque gare casalinghe, un buon bottino ci permetterebbe di chiudere molto bene questa stagione».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu

Articolo precedente
pisacaneCagliari-Lazio, le pagelle: Pisacane e Hoedt i migliori
Prossimo articolo
inzaghi lazioLazio, Inzaghi: «Il Cagliari ha meritato il pareggio»