Rastelli: «Anche noi abbiamo assenze importanti. Alla Serie A non ci pensiamo ancora»

© foto www.imagephotoagency.it

Prima di Cesena-Cagliari, ai microfoni di Sky Sport ha parlato anche il tecnico rossoblù Massimo Rastelli, rispondendo al collega Drago: «Assenze ne abbiamo anche noi parecchie, abbiamo perso giocatori importanti. Sau è tornato in gruppo da poco. Turnover? Normale che giocando ogni tre giorni devo alternare. Rinforzi per la Serie A? C’è ancora da sudare, la matematica non dice che siamo in Serie A. Stiamo facendo dei numeri straordinari, ma se non arrivi a 80-81 punti non sei in Serie A. Perché ho scelto ad inizio anno 4-3-1-2? Avevamo in organico dei giocatori che potessero interpretare meglio questo sistema di gioco, soprattutto quelli che sono rimasti dalla passata stagione. È un sistema che mi piace perché permette di essere più aggressivo e dare pochi riferimenti agli avversari. Il gruppo è merito soprattutto dei ragazzi, sono uniti e motivati. È un gruppo forte e aver vinto una gara difficile come quella di sabato scorso contro il Pescara ne è la dimostrazione. Il Cesena dovrebbe giocare a specchio, abbiamo studiato quello che hanno fatto a Livorno e cercheremo di limitarne le individualità senza snaturare la mentalità e il nostro modo di preparare la partita».

Articolo precedente
Cesena, Drago: «Scelte obbligate. Difficile competere con questo Cagliari»
Prossimo articolo
Krajnc prima di Cesena-Cagliari: «Il campionato è ancora lungo, dobbiamo vincerne il più possibile»