Pescara-Cagliari, Oddo: «La prestazione non mi interessa, non dobbiamo perdere»

pescara, oddo
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Pescara-Cagliari parla il tecnico biancazzurro: Massimo Oddo mette da parte il bel gioco e chiede ai suoi una prestazione di carattere per dare ossigeno alla classifica e inseguire la salvezza

UNDICI CANI – Dopo la sfuriata infrasettimanale per la prestazione in Coppa Italia, torna a parlare Massimo Oddo che si appresta a sfidare Rastelli all’Adriatico. PescaraCagliari è partita importantissima in chiave salvezza e il tecnico degli abruzzesi cerca di stimolare la sua truppa alla reazione d’orgoglio: «Partita della salvezza? No, ma è importante. Noi dobbiamo pensare di fare il meglio possibile, e non sappiamo cosa può essere. Andare in campo con la pressione di vincere, non porta a buone cose. Domani sarà la partita più difficile che ci potesse capitare per le caratteristiche del Cagliari e quelle nostre. La nostra grande forza deve essere sapere quali sono i nostri limiti, i pregi dell’avversario e cercare di sfruttare al meglio le nostre occasioni. Il primo messaggio è non dover perdere. Della prestazione non mi interessa nulla: devono andare 11 cani in campo. Se noi dovessimo fare una buona partita le possibilità di vincere saranno anche più alte ma in questo momento abbiamo altre priorità, la più importante la condizione mentale del gruppo. Penso che il Cagliari giocherà in contropiede: Rastelli preparerà la partita sfruttando i nostri limiti difensivi e gli spazi che concediamo».

LA FIDUCIA – Appena ieri il presidente del Delfino Daniele Sebastiani ha ribadito che Oddo non verrebbe messo in discussione neanche in caso di sconfitta. Il tecnico, nelle dichiarazioni riportate da PescaraSport24, sposta l’attenzione da sé al progetto: «Io non sono nessun valore aggiunto: in Serie A non ho ancora dimostrato nulla. Se la società fa degli attestati di stima, vuol dire che continua a credere di poter fare qualcosa di importante. Non siamo retrocessi: ci sono 4 squadre che lottano per salvarsi e abbiamo visto che queste compagini hanno tante difficoltà, non siamo gli unici. Dobbiamo fare di tutto per invertire la rotta».

Articolo precedente
Pescara e Cagliari, i precedenti con Doveri
Prossimo articolo
convocatiCagliari, a Bologna la Primavera rimedia una sconfitta