Pavoletti meglio di Immobile e Dzeko: primo per gol di testa in Serie A

© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Pavoletti, con la rete segnata domenica, è diventato il miglior giocatore del campionato per gol di testa con 6 centri

Domenica contro la Lazio è arrivata la settima rete in campionato di Leonardo Pavoletti. Sicuramente non la più bella, con il pallone che gli è letteralmente sbattuto in faccia dopo la traversa di Han, ma comunque efficace. Perché al Cagliari, nella corsa salvezza, servono anche i gol sporchi e fortuiti. Il numero 30 ha dimostrato inoltre di riuscire a segnare in qualsiasi modo con la testa, vera e propria specialità della casa. Sui 7 centri stagionali, solo contro l’Inter Pavoloso ha gonfiato la rete con il piede. Gli altri 6 – contro Genoa, Benevento, Sampdoria, Atalanta e Chievo – sono stati realizzati tutti di testa. Questo ha permesso all’attaccante più costoso della storia del Cagliari di salire nuovamente in vetta alla classifica dei gol di testa. Pavoletti ha fatto meglio anche di giocatori importanti, come Ciro Immobile, fermo a 5 ma che alla Sardegna Arena ha dimostrato di saper segnare in ogni modo. Fermi a 4 ci sono Edin Dzeko della Roma, Roberto Inglese del Chievo e Giovanni Simeone della Fiorentina. A quota 3 due centrocampisti come Giacomo Bonaventura (Milan) e Bryan Cristante (Atalanta) in compagnia del capitano dell’Inter Mauro Icardi.

PER SQUADRA – Il Cagliari è la quinta squadra in campionato per reti segnate di testa. Oltre alle 6 di Pavoletti, c’è anche quella di Joao Pedro contro l’Udinese alla Dacia Arena. La prima formazione in questa speciale classifica è l’Inter con 11 centri. Segue la Lazio con 9. Terze Atalanta e Juventus a quota 8. A pari merito con i rossoblù a 7 ci sono Chievo Verona, Fiorentina, Milan, Roma e Torino.

Articolo precedente
barella cagliariCagliari, se Barella tira anche i rigori…
Prossimo articolo
Tare torna su Cagliari-Lazio: «Su Immobile c’era un doppio rigore»