Ounas: «Ho scelto Cagliari perché è un buon Club»

© foto Francesca Melis Boi per CagliariNews24.com

Adam Ounas si presenta con una breve video intervista. Ecco le prime parole in rossoblù del neo acquisto del Cagliari, arrivato nella giornata di ieri

L’ultimo acquisto del Cagliari Calcio si chiama Adam Ounas. L’esterno d’attacco algerino, in prestito dal Napoli, è arrivato in Sardegna nella giornata di ieri ed è pronto per mettersi in gioco in questa nuova società. Ecco le sue prime parole in rossoblù rilasciate ai microfoni ufficiali della società: «Ho sentito Marko Rog che giocava con me al Napoli e mi ha consigliato di venire qua perché c’è una buona squadra ed è una bella scelta perché ti fanno sentire come a casa. Mi ha detto di venire per aiutare la squadra e per crescere, perché purtroppo in questi ultimi anni non ho giocato molto. So che il mister è bravo e mi aiuterà a migliorare. Ho già visto delle partite e devo dire che il Cagliari è una squadra che prova a giocare sempre. Quando ho parlato con il Club mi è stato detto che il gioco si baserà tanto sulle fasce, ovvero dove gioco io e sono pronto a dare tutto quello che posso per la squadra e per i tifosi».

LE CARATTERISTICHE TECNICHE – «Mi piace saltare l’uomo. Sui lati devi fare la differenza per riuscire ad entrare in area, anche con cross ed assist. Mi piace l’idea del mister perché più giochi sulle fasce, più possibilità hai di andare a fare gol e speriamo di riuscire a farne tanti, per aiutare la squadra e riuscire ad andare il più avanti possibile».

LA VITA A CAGLIARI – «Quando vivi in una bella città di mare, dove fa sempre caldo e stai bene con il Club, non puoi chiedere di meglio. Avere moglie e figli comporta anche pensare a dove potrebbero star bene loro e anche questo è un aspetto che ho valutato quando ho scelto di venire qui».

LA VITTORIA DELLA COPPA D’AFRICA – «Quando l’arbitro ha fischiato la fine di quella partita, non avevo ancora ben realizzato cosa fosse successo. Poi siamo tornati a casa, in Algeria, e abbiamo visto la gente felicissima, alcuni addirittura piangevano. È stata una grande emozione e spero di poter dare ancora tante soddisfazioni a tutti i tifosi algerini. Mi piacerebbe partecipare ai Mondiali del 2022».

OBIETTIVI PER LA STAGIONE – «Sono venuto qua per aiutare il gruppo e sono sicuro che anche loro mi aiuteranno, sia in campo che in allenamento. Spero di poter dare tutto a questa squadra, perché è una squadra che mi piace molto e sicuramente anche il mister mi aiuterà a migliorare e crescere calcisticamente».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!