Connettiti con noi

News

Nazionale del futuro, Mancini promuove Cragno, Vicario e Bellanova. Delusione Joao Pedro

Pubblicato

su

Tassello dopo tassello: Roberto Mancini ha iniziato la costruzione della Nazionale che verrà dove troveranno posto Cragno, Vicario e Bellanova

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport fa il punto sulla Nazionale di Roberto Mancini che dopo la delusione per la mancata qualificazione ai Mondiali deve rimboccarsi le maniche in vista delle prossime competizioni. Il ct azzurro ha già iniziato, tassello dopo tassello, il processo di ricostruzione della squadra che non sarà rivoluzionata ma gradualmente rinnovata. Ora, scrive la Rosea, «è il momento di dare ai battezzati ciò che non hanno avuto fino a oggi», ed ecco che, anche in virtù dell’uscita di Sirigu, arriva la prima vera e concreta chance per il portiere del Cagliari Alessio Cragno. Da inserire nel progetto dell’Italia che verrà anche l’altro estremo difensore rossoblù Guglielmo Vicario e l’esterno destro Raoul Bellanova, una delle rivelazioni del campionato con indosso la maglia dei sardi.

I nuovi arrivi, tuttavia, implicano anche delle uscite, tra cui quella in sordina, senza infamia e senza lode di Joao Pedro.

Advertisement