Miangue: «Grande prestazione di squadra, peccato per il rosso»

miangue
© foto CagliariNews24.com

Maglia da titolare e cartellino rosso: Atalanta-Cagliari ha riservato gioie e dolori a Miangue, ma il belga a fine gara mette davanti i tre punti

Tre punti pesantissimi e forse insperati alla vigilia, quelli che il Cagliari è riuscito a strappare a Bergamo con una prestazione fatta di abnegazione e cinismo. La squadra di Lopez ha per di più dovuto fare a meno di Barella, che ha dato forfait durante la rifinitura, circostanza che ha portato il tecnico uruguagio a risistemare il centrocampo dando una chance a Senna Miangue. Proprio il belga al termine del match ha commentato la prova personale e di squadra, gioendo per la vittoria ma rammaricandosi per il cartellino rosso che lo ha costretto a lasciare il campo durante i minuti di recupero. Queste le parole di Miangue riportate dal sito ufficiale del Cagliari Calcio: «L’Atalanta anche oggi ha fatto vedere di essere un’ottima squadra. Sapevamo che il loro punto di forza sono le fasce, dove ha giocatori che corrono molto, ma anche noi corriamo e oggi si è visto. Il momento più difficile? Dopo il gol del 2-1, nel finale poteva capitare di tutto, ma siamo stati bravi a resistere. Peccato per la mia espulsione, ma sono cose che succedono».

Miangue ha anche ringraziato Alessandro Agostini, ex maratoneta della fascia sinistra rossoblù: «Il mister mi parla tanto, mi trattiene in campo anche al termine dell’allenamento per mostrarmi i movimenti senza palla. Mi sta aiutando molto. Ho fatto il mio dovere, sono contento di avere potuto aiutare la squadra. Abbiamo fatto una buona gara, dandoci una mano l’uno con l’altro. Vincere l’ultima partita dell’anno è bellissimo, girare a quota 20 è un traguardo importante».

Articolo precedente
de roon atalantaAtalanta, de Roon: «Delusi dal risultato, la palla non voleva entrare»
Prossimo articolo
Rafael: «Il 2017 si chiude nel modo migliore»