Mattiello, spinta su entrambe le fasce: l’identikit del terzino rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Spinta e corsa su entrambe le fasce: l’identikit di Federico Mattiello, il nuovo terzino del Cagliari

Manca ancora l’ufficialità, ma sarà Federico Mattiello il primo acquisto del Cagliari 2019/20. Il terzino, che ha svolto ieri le visite mediche, arriva dall’Atalanta con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il terzino garantirà a Maran un giocatore in grado di giocare su entrambe le fasce di difesa: un’alternativa in più in un reparto che fino a qualche giorno fa vedeva i soli Cacciatore e Lykogiannis.

CON MARAN – Rolando Maran ha già allenato Mattiello durante la sua esperienza al Chievo Verona. In realtà ha potuto schierarlo per appena 4 partite a causa di due brutti infortuni. Nato a Barga, in Toscana, nel 1995, cresce nelle giovanili del Valdottavo, della Lucchese e della Juventus, dopo aver abbandonato il tennis a 14 per dedicarsi al 100% al calcio. Esordisce in Serie A proprio con i bianconeri nel novembre del 2014 contro il Parma. A causa della squalifica di Padoin, che non ritroverà a Cagliari, Allegri lo schiera anche contro la Lazio. La sua giovane età attira le attenzioni del Chievo di Maran, che lo prende in prestito. Si tratta di un’opportunità importante, ma il destino si infrange in un brutto contrasto con Nainggolan contro la Roma, rimediando una frattura esposta di tibia e perone della gamba destra. Dopo 7 mesi torna in campo, sempre con la maglia del Chievo, che in estate aveva ottenuto un prolungamento del prestito. Tuttavia, dopo appena una partita giocata contro il Genoa, subisce in allenamento una nuova frattura (composta) alla stessa gamba, chiudendo nuovamente la stagione in anticipo.

SPAL E BOLOGNA – Nel 2017/18 passa in prestito alla neopromossa Spal, dove riesce ad avere più continuità, giocando 29 partite prevalentemente come quinto di centrocampo nel 3-5-2 di Semplici. Lo fa sulla fascia sinistra, visto che a destra c’è un motorino imprescindibile come Lazzari. A metà campionato l’Atalanta lo acquista dalla Juventus, lasciandolo in prestito a Ferrara. La scorsa stagione ha vestito invece la maglia del Bologna, dove ha pagato nuovamente diversi guai fisici, racimolando appena 17 presenze. Ha però trovato il suo primo gol in A nella vittoria per 2-0 contro la Roma.

CARATTERISTICHE – Federico Mattiello è un esterno difensivo di spinta, in grado di ricoprire anche tutta la fascia grazie alla sua velocità. È considerato un buon crossatore ed è molto duttile. In carriera, infatti, ha dimostrato di sapersi adattare bene sia sulla fascia sia su quella sinistra, anche se il suo piede naturale è il destro.

PRO E CONTRO – Federico Mattiello garantisce corsa e freschezza sulle fasce di difesa. Si tratta infatti di un classe 1995: compirà 24 anni il 14 luglio ed è un talento che può esplodere. L’infortunio a inizio carriera con la Roma ha forse frenato le potenzialità di un giocatore che vanta diverse presenze nelle giovanili azzurre (U16, U17 e U20). Tuttavia ha ancora tempo per rifarsi e Cagliari può essere la piazza giusta. Le sue caratteristiche sono funzionali al gioco di Maran, che chiede ai suoi esterni tanta spinta per arrivare sul fondo e mettere palloni per la testa di Pavoletti. E il fatto che sappia giocare su entrambe le fasce non è un dettaglio da poco. Dall’altra parte si tratta però di un giocatore fragile, che si è dovuto fermare più volte a causa della sfortuna e degli infortuni. Nell’ultimo campionato con il Bologna è stato spesso in infermeria a causa di diversi guai muscolari: ultimo quello al retto femorale destro che gli ha fatto concludere in anticipo la stagione. Da un punto di vista tattico dovrà invece riadattarsi a giocare come terzino. Sia con la Spal sia con il Bologna ha sempre fatto l’esterno a tutta fascia in un 3-5-2. Nel 4-3-1-2 di Maran gli sarà richiesta maggiore attenzione in fase difensiva.