Marruocco: «La A fu un un sogno, ma a Cagliari peccai di presunzione»

cagliari
© foto CagliariNews24.com

Vincenzo Marruocco, ex portiere del Cagliari, ha parlato della sua esperienza – non proprio fortunata – in Serie A con la maglia rossoblù

Tredici gol subiti in cinque partite. I numeri di Vincenzo Marruocco in Serie A con la maglia del Cagliari non sono proprio da incorniciare. Dopo un esordio positivo (0-0 col Livorno), si sono registrate sconfitte pesanti contro Empoli (4-1) e Fiorentina (5-1). Erano gli ultimi k.o. di una stagione che sembrava aver già scritto la retrocessione della squadra, prima dell’arrivo di Ballardini che portò Conti e compagni alla salvezza.

LE DICHIARAZIONI – Il portiere trentottenne campano, in Sardegna per sei mesi nel 2007/08, milita oggi nella Cavese, in Serie D. Intervistato da gianlucadimarzio.com, ha ricordato la sua esperienza poco fortunata in rossoblù: «La Serie A fu un sogno – dice Marruoccopurtroppo capitò nel momento sbagliato. A Cagliari peccai un po’ di presunzione, errori di gioventù. Non capii da subito quale opportunità mi stavo giocando. Giocai contro alcune delle migliori squadre, come Roma e Inter, emozioni incredibili, ma accompagnate dal rammarico di non essere riuscito a rimanere in “paradiso”. Purtroppo a certi livelli devi essere veramente al massimo delle tue capacità psico-fisiche e non mi aiutò neanche la fortuna. Il Cagliari in quel periodo non se la passava benissimo».

Articolo precedente
Verona, allenamento mattutino: problema muscolare per Kean
Prossimo articolo
Cagliari, doppia seduta ad Assemini: Deiola di nuovo in gruppo