Maran: «Lecce squadra di valore: non abbassiamo la guardia»

maran cagliari
© foto 27-07-2019 Calcio, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Leeds. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Maran

Rolando Maran ha incontrato i media per presentare Lecce-Cagliari, in programma domani sera al Via del Mare: la conferenza stampa integrale del tecnico

Vigilia di Lecce-Cagliari, tempo di conferenza stampa per Maran. Il tecnico rossoblu in tarda mattinata ha incontrato i media per presentare la sfida in programma domani (20:45) al Via del Mare. Dal momento della squadra alle condizioni dei suoi, passando per le caratteristiche del Lecce: di seguito le parole del tecnico.

CAGLIARI, I CONVOCATI PER LECCE: NANDEZ C’É, OUT IN QUATTRO

Lecce-Cagliari, la vigilia di Maran

Ecco mister Maran: «La sosta non deve spezzare il nostro ritmo, chi è rimasto ad Assemini ha potuto lavorare. Sono test come quello col Lecce che devono darci continuità. Le neopromosse hanno una marcia in più agonisticamente, non potremo permetterci di fare un centimetro in meno. I due gol subiti contro la Fiorentina sono il segnale che se rallentiamo diventiamo normali e vulnerabili. Mai abbassare la guardia. Tirare fuori il massimo dai giocatori vuol dire usare le risorse che hai. Ora ho la qualità che mi permette di cercare il risultato attraverso un gioco vivace».

I SINGOLI – «Pellegrini non è convocato, come Ragatzu. Nandez ha lavorato bene in questi ultimi giorni, è recuperato. La squadra è sul pezzo, non ho visto nessun calo. Sto facendo valutazioni sulla formazione anche alla luce dei piccoli contrattempi. Walukiewicz? Deve metabolizzare i criteri difensivi italiani, sta lavorando molto bene e sono sicuro che arriverà il suo momento».

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI CAGLIARINEWS24!

IL MOMENTO ROSSOBLU – «I ragazzi stanno facendo un’abbuffata di affetto: ci siamo arrivati attraverso il lavoro sul campo e sappiamo che sempre da quello passa la possibilità di confermarsi. Sassolini nella scarpa? Non ne ho, sono felice di vivere un’annata straordinaria a Cagliari. Ho l’ambizione di fare bene, il resto è contorno che non mi interessa».

IL LECCE – «Il Lecce è molto propositivo, segna tanto e i numeri forse non lo premiano abbastanza. Si tratta di squadra ben amalgamata, sappiamo il loro valore. La squadra di Liverani ha un collettivo collaudato, ha messo in difficoltà alcune big. Gli ex? Sono tutti bravi, li rispettiamo ma guardiamo in casa nostra».

ARBITRI E VAR – «La riunione con Rizzoli sul VAR è stata interessante, hanno anche ammesso l’errore sul rigore fischiato a Cerri. Ci hanno spiegato un po’ le direttive, è utile conoscere più chiaramente il processo decisionale di un arbitro».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu