Maran: «Buona reazione, ma dobbiamo fare meglio a inizio gara»

maran
© foto CagliariNews24.com

Spal e Cagliari pareggiano al termine di una partita dagli equilibri altalenanti: a fine gara mister Maran elogia la reazione ma indica dove migliorare

Due a due, un punto per ciascuna e classifica mossa. Spal e Cagliari si dividono la posta in palio ma nel corso dei 95 minuti il banco è stato a lungo in bilico. Prima il gol a freddo di Petagna, poi il raddoppio di Antenucci nella ripresa e da lì la reazione rossoblù con Pavoletti e Ionita. Una gara altalenante che ha mostrato pregi e difetti del Cagliari secondo Rolando Maran, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: «La reazione è uno degli aspetti più positivi di oggi. Il doppio svantaggio poteva essere una mazzata decisiva, invece abbiamo cercato di riprendere la partita senza smettere di giocare. Se facciamo le cose per bene possiamo mettere in difficoltà gli avversari, oggi siamo stati lucidi a ricordarcelo dopo aver preso due gol. Sono convinto che abbiamo grandi margini di miglioramento, questa squadra sta crescendo da inizio stagione. Ci sono ancora errori, ma il lavoro mi fa ben sperare. Oggi non abbiamo fatto bene la prima parte di gara, abbiamo fatto confusione. Dopo il secondo gol c’è stato qualcosa che ci ha svegliati, è venuta fuori la nostra parte migliore e con quella le giocate dei calciatori più importanti. Oltre all’organizzazione di gioco c’è il talento personale e quello fa pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra. Bisogna sempre andare in campo per ottenere il massimo, sta all’avversario dimostrarsi più forte. Non è la prima volta che prendiamo gol nei primi minuti, dobbiamo essere più tosti. Pavoletti? Lui è uno positivo, è espressione di gioia. Vive un momento speciale fra affetti privati e azzurro, ma lui è sempre una fonte di allegria per tutto il gruppo».

Articolo precedente
pavoletti cagliariPavoletti: «Non ci siamo disuniti. L’Italia? Il lavoro paga»
Prossimo articolo
SPAL-Cagliari, Semplici: «Abbiamo buttato via due punti»