Mancini: «Barella ha una personalità straordinaria. Valuto Cragno»

© foto www.imagephotoagency.it

Roberto Mancini fa il punto sul calcio italiano e sui primi mesi alla guida della Nazionale. Ed ha speso qualche parola per i rossoblù Barella e Cragno

Il ct della Nazionale Roberto Mancini ha parlato del momento del calcio italiano e dei primi mesi alla guida dell’Italia al Corriere dello Sport. Tra i temi trattati anche Cragno e Barella. I due calciatori del Cagliari, convocati per la prima volta in coppia lo scorso settembre, stanno mantenendo un rendimento alto nonostante le difficoltà incontrate dai sardi lungo il girone d’andata. Dopo averlo fatto esordire, Mancini non si è più privato di Barella. Per il ct quella del classe ’97 è una scoperta importante: parlando di Zaniolo e Tonali, l’ex tecnico di Inter e Manchester City ha spiegato che servirà del tempo.

MANCINI  – Nel frattempo Mancini si tiene stretto il centrocampista sardo: «Ho scoperto Barella, ha una personalità straordinaria»Parole anche per Cragno, che ha chiuso il 2018 con un altro rigore parato e l’ennesima prestazione importante. Anche se il classe ’94 ha la fila davanti e Donnarumma sembra sicuro del posto tra i pali: «Con me non ha sbagliato una partita. Aspetto Meret, valuto Cragno e tengo presente Perin».

Articolo precedente
barella cagliariCagliari, il 2018 mese per mese: settembre
Prossimo articolo
Barella: «Amo il Cagliari, se andrò via non sarà per i soldi»