L’esonero di Maran spiegato dalle cifre

cagliari
© foto 01-03-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Roma. Foto Gianluca Zuddas per CagliariNews24.com. Nella foto: Rolando Maran

I numeri, lo sappiamo alla perfezione, a volte sono davvero impietosi.

E nel mondo del calcio, certe volte, possono fare così tanto la differenza, al punto da portare all’esonero di un allenatore. È un po’ quello che è successo a Rolando Maran, che aveva iniziato talmente bene la stagione con il suo Cagliari, al punto tale da far sognare letteralmente tutti i tifosi, addirittura con un piazzamento in Champions League, e adesso si ritrova mestamente a casa, senza lavoro.

I bookmakers e il sogno dell’Europa sempre più lontano

Il sogno di raggiungere l’Europa, per i tifosi del Cagliari, adesso è chiaramente in stand-by, visto il drammatico momento dal punto di vista sanitario che sta vivendo solamente tutto il Vecchio Continente e l’Italia in modo particolare. Eppure i bookmakers, ad un certo punto della stagione, hanno creduto tantissimo nel sogno cagliaritano.

Sì, perché su tantissime piattaforme online, come ad esempio NetBet, la quota relativa alla qualificazione in Europa League della squadra sarda è salita con il passare del tempo. Adesso, ad esempio, chi punta su una tale scommessa rischia tanto, visto che la tendenza porta a ragionare in tutt’altro modo, ovvero che il Cagliari non abbia le qualità per poter raggiungere una simile posizione in campionato. Scommettere online, tra le altre cose, è diventato sempre più facile nel corso degli ultimi anni, anche perché l’accesso alle diverse piattaforme è molto più veloce e intuitivo ormai, con la possibilità di trovare dei palinsesti ricchi di ogni tipo di quota e scommessa.

La crisi raccontata con i numeri

Una crisi che si spiega molto facilmente con i numeri. L’ultima volta che il Cagliari ha portato a casa i tre punti in campionato era il 2 dicembre. Una partita, tra l’altro, pazza ed emozionante fino alla fine, con la rete di testa di Cerri che è arrivata addirittura al 96’ e che ha permesso di ribaltare l’incontro, dopo che la compagine sarda era finita sotto 2-3. Poi la rimonta, che sembrava poter davvero sbloccare nuovamente il Cagliari nella rincorsa ad un posto in Europa.

Una convinzione che ha preso sempre più corpo, a maggior ragione dopo la vittoria in Coppa Italia di tre giorni dopo, sempre nei confronti della compagine blucerchiata. E, invece, giù di nuovo negli abissi. La sconfitta contro la Roma ha significato l’undicesimo risultato senza vittorie di fila. Una serie negativa che è corredata, ovviamente, di numeri che fanno veramente paura e che ha portato anche la dirigenza del Cagliari a prendere decisioni drastiche.

Nella serie negativa di undici risultati senza vittorie, il Cagliari ha messo insieme solamente quattro punti all’attivo, che sono arrivati da altrettanto pareggi. Per il resto, solamente sconfitte, ben sette, e tante delusioni rispetto al grande inizio di stagione. E i numeri impietosi che certificano ancora di più il tunnel senza uscita in cui è caduta la gestione Maran, arrivano dalla difesa. Sono addirittura 22 i gol incassati, infatti, in queste undici partite senza vittorie dal 3 dicembre a oggi, con una media di ben due a partita.