Juventus, il test con la Primavera finisce senza reti. Allegri suona la carica

© foto www.imagephotoagency.it

Il consueto test tra Juventus A e Juventus B a Villar Perosa finisce senza reti. Allegri suona la carica in vista del Cagliari

Come ormai da tradizione, la Juventus ha giocato ieri a Villar Perosa il consueto test contro la Primavera. Il match precede l’esordio in campionato. Sabato alle 18 i bianconeri ospiteranno all’Allianz Stadium il Cagliari per la prima partita della prima giornata della Serie A 2017/18. La gara tra Juve A e Juve B è durata 50 minuti e si è conclusa con la tradizionale invasione di campo. Nessuna rete tra il primo tempo e i 5 minuti del secondo. Massimiliano Allegri ha schierato Buffon in porta, De Sciglio, Benatia, Rugani e Asamoah in difesa, Bentacur e Marchisio in mediana, Cuadrado, Bernardeschi e Sturaro alle spalle di Mandzukic. Sono entrati a gara in corso Szczensny, Pinsoglio, Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro, Pjanc, Khedira, Douglas Costa, Dybala, Higuain e Kean.

ALLEGRI – Al termine della sfida, il tecnico Massimiliano Allegri ha suonato la carica: «Le avversarie si sono rinforzate, ora si riparte tutti alla pari e serviranno umiltà ed equilibrio. Durante una stagione capita a tutti di sbagliare, ma non mancheranno sicuramente il rispetto per l’avversario e il desiderio di portare a casa le vittorie con sacrificio e senza presunzione. Affrontare la stagione con troppa sicurezza potrebbe rappresentare un’insidia, ma questa è una squadra intelligente e sono sicuro che già sabato vorrà riscattare la partita giocata contro la Lazio».

BARZAGLI – Anche il veterano Andrea Barzagli ha messo nel mirino il match di domani contro il Cagliari«Ci stiamo avvicinando a star bene all’esordio. La condizione non è al top, ma sarà così per tutte le squadre, quindi contro il Cagliari sarà importante esserci mentalmente».

Articolo precedente
cigarini cagliariCigarini: «Felice della scelta Cagliari, dal centrocampo in poi siamo forti»
Prossimo articolo
allegriAllegri aspetta il Cagliari: «Juve, basta con la presunzione»