Connettiti con noi

Hanno Detto

Joao Pedro: «Ecco le differenze tra Semplici e Di Francesco»

Pubblicato

su

cagliari di francesco

Joao Pedro ha rilasciato una lunga ed interessante intervista al portale brasiliano Calciopedia.com: queste le parole dell’attaccante del Cagliari

Joao Pedro ha rilasciato una lunga ed interessante intervista al portale brasiliano Calciopedia.com. Le parole dell’attaccante sulle differenze tra Semplici e Di Francesco.

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI INTEGRALI

ALLENATORI AL CAGLIARI – «Ho lavorato con molti allenatori qui, ma tutti con caratteristiche diverse. Ma uno che mi ha aiutato e ha creduto molto in me, anche se per brevissimo tempo, anche al primo anno, è stato [Gianfranco] Zola. Lui, che qui è un idolo, ha mescolato la parte tattica con l’improvvisazione. Mi ha chiamato e mi ha spiegato tutti i dettagli e così sono riuscito a bilanciare queste due parti. Zola era un genio come giocatore e tutto quello che mi ha detto, l’ho fatto e ha funzionato (ride). Il mio periodo migliore al Cagliari all’inizio  è stato con lui, ho imparato molto».

DI FRANCESCO E SEMPLICI – «Di Francesco è un ragazzo molto intelligente, che studia molto il gioco ed è molto dettagliato. Per lui, ad esempio, un metro in campo e la posizione del corpo fanno la differenza. Ma il Cagliari, nonostante cresca molto, resta una piccola squadra. È ancora una lunga camminata per avvicinarsi ai grandi e Di Francesco è un grande allenatore di squadra. Costruisce la squadra, tatticamente molto offensiva, con pressione in continuazione ed è difficile imporla quando si gioca in squadre piccole perché lì si gioca quasi per non perdere. Ha sofferto molto con quello e il Cagliari non è ancora al livello dei grandi. Semplici, invece, era un allenatore che era alla Spal e che ha salvato due volte dalla retrocessione la squadra, molto più piccola del Cagliari. Quello che ci ha portato è stata la semplicità. Chiudi, gioca bene».

Advertisement