Gravina pensa a tutelarsi: ridurre al minimo i gradi di giudizio

gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

Gravina pensa a tutelarsi in caso di stop definitivo: si vogliono ridurre al minimo i gradi di giudizio. Il Tar unico organo a cui opporsi

La Federcalcio vuole evitare di trascorrere l’estate in tribunale ed è uno dei motivi per cui spinge per completare la stagione. L’eventualità di uno stop definitivo però è ancora concreta e se dovesse accadere andranno stabiliti i verdetti per i campionati, con promozioni e retrocessioni, come scritto dal Corriere dello Sport, per cui Gravina si inizia a muoversi.

Quest’ultime però potrebbero scatenare ricorsi e cautelarsi diventa una necessità. Gravina si è già messo in moto, proponendo al Governo di ridurre al minimo i gradi di giudizio, eliminando completamente la giustizia sportiva e lasciando unicamente il Tar del Lazio come unico organo a cui opporsi.