Connettiti con noi

Avversari

Gasperini: «Cagliari ottima squadra, ma dovevamo chiuderla prima»

Pubblicato

su

Nelle parole di Gasperini al termine di Cagliari-Atalanta c’è soddisfazione per il successo ma anche rammarico per non aver chiuso prima la sfida

Vittoria al piccolo trotto ma pesantissima per l’Atalanta, che supera il Cagliari per 0-1 alla Sardegna Arena e festeggia l’ottavo successo di fila. Al termine della sfida il tecnico orobico Gasperini ha parlato ai microfoni di Sky Sport: «Dovevamo chiuderla molto prima, abbiamo fatto bene nel primo tempo ma poi in superiorità numerica non siamo stati lucidi. La gara si è trascinata un po’ stancamente sino alla fine, ma è l’ottava vittoria di fila. Ci sono tante componenti, le gare ravvicinate e la trasferta. Ma non cerco alibi, dovevamo chiuderla prima. Limiti non ce ne poniamo, pensiamo gara per gara: oggi c’erano le condizioni per fare meglio quando siamo andati in superiorità numerica. Forse i cambi li ho fatti troppo in anticipo, Muriel e Malinovskyj stavano facendo bene. Ho voluto forzare per chiuderla, ma alla fine comunque è andata. Oggi potevamo giocare una settimana e non segnare di nuovo: non dobbiamo abbassare i ritmi. Il Cagliari è un’ottima squadra, ha degli ottimi giocatori: è stata una partita vera e sono contento di Sutalo e Tameze, vedremo in avanti cosa si potrà fare anche con gli altri ragazzi che meritano spazio».

Advertisement