Connettiti con noi

2014

ESCLUSIVA – Ag. Cragno: «Il Cagliari stima Alessio, ci vuole più equilibrio nei giudizi»

Pubblicato

su

E’ stato un Natale di grandi cambiamenti in casa Cagliari, l’addio di Zeman cambierà i programmi tecnici. Il nuovo mister Zola potrebbe chiedere numerosi rinforzi per far avvicinare il Cagliari alla sua idea di calcio. almeno uno per reparto. Diversi portieri vengono accostati al Cagliari, da Viviano ad Avramov, ma Alessio Cragno non ha nessuna intenzione di lasciare la Sardegna. Il giovane portiere toscano ha alternato ottime prestazioni a degli errori che possono capitare ad un prospetto di talento. La redazione di Cagliarinews24.com ha fatto il punto con il suo agente Graziano Battistini.

Battistini, l’ha sopresa l’esonero di Zeman?
«Quando non arrivano i risultati sperati, a pagare spesso è l’allenatore. Il Cagliari non ha dimostrato il giusto equilibrio e adesso deve ripartire perchè c’è tutto il tempo per rialzare la china».

L’arrivo di Zola potrebbe portare a diversi cambiamenti in rosa, con il Cagliari che sembra essere alla ricerca di un nuovo portiere. In tal caso, potreste chiedere di andare via?
«Io so con certezza che la dirigenza nutre una profonda stima nei confronti di Alessio. Segnali che mi sono arrivati in più di un’occasione e che lasciano ben sperare. Io credo che Alessio non abbia particolari responsabilità, ha offerto sempre delle ottime prestazioni e in alcune circostanze è stato anche decisivo. Tutti sanno che non è mai facile essere il portiere di una squadra di Zeman. I tanti gol che può aver subito non hanno un solo colpevole. Adesso con Zola è normale che possano cambiare alcune gerarchie, ho letto anche io di interessamenti ma il Cagliari non ci ha comunicato la volontà di cambiare portiere».

Anche perchè Cragno era molto corteggiato in estate e Cagliari è stata una scelta ponderata…
«Non vorrei che si facessero dei giudizi affrettati, ricordo le critiche che subì Perin a Pescara e adesso sappiamo tutti il suo valore. Se dovesse arrivare un altro portiere Alessio se la giocherà come ha sempre fatto, senza problemi».