Di Francesco: «Rigore? Non so; contento per Pavo»

© foto 29-11-2020 Cagliari, Sardegna Arena, Serie A, Cagliari-Spezia. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Eusebio Di Francesco

Le parole ai giornalisti di SkySport di Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, alla fine della partita pareggiata con lo Spezia

Il Cagliari si lascia scivolare la vittoria negli ultimi secondi di gara: un rigore realizzato da Kevin Nzola permette allo Spezia di portarsi a casa un punto. Due punti persi per la squadra sarda, che non hanno lasciato contento il tecnico Eusebio Di Francesco. L’allenatore abruzzese ha parlato ai microfoni di SkySport dopo la fine della partita: ecco le sue parole.

DUE PUNTI PERSI – «Gli avversari sono stati più bravi di noi nell’approccio alla gara. Al secondo tempo abbiamo giocato bene: abbiamo avuto tante occasioni e abbiamo fatto tanto. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo, poi sul rigore non saprei dare un giudizio. Peccato per aver sprecato due punti».

PAVOLETTI – «Sono contento per Leonardo, era importante che si sbloccasse ed era importante recuperarlo. In allenamento sta lavorando bene e si meritava questo momento».

CHIUDERE LA GARA – «Offensivamente giriamo, ma dobbiamo essere anche bravi a chiudere la partita. Abbiamo mantenuto un buon equilibrio con quattro attaccanti, anche se solo col passare della gara. I gol subiti sono pesanti, ma la colpa non è solo dei difensori: spesso vengono presi come capri espiatori e non è sempre così».

BITTI – Un pensiero va anche alle persone che in questo momento si trovano in grande difficoltà per via dell’alluvione che si è abbattuta su Bitti: «Volevamo dedicare la vittoria a loro, ma sono sicuro che avremo altre occasioni. Sento sempre di più un legame con questa terra».

Di Francesco ha risposto ad altre domande nella conferenza stampa del post partita.

FERMI – «Quando urlavo “Siete Fermi” mi riferivo un po’ a tutti. Nella ripresa ci siamo mossi molto meglio. E nonostante questo abbiamo avuto possibilità di fare gol anche nel primo tempo».

COVID-FOBIA – «Purtroppo il pericolo Covid è dietro l’angolo come il gol al 93′. Il rischio di altre positività c’è, è un virus maledetto».

RISULTATO GIUSTO? – «Per come abbiamo giocato nel primo tempo mi sarei accontentato di un pareggio. Ma per la ripresa che abbiamo fatto penso che ci saremmo meritati la vittoria».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!