Connettiti con noi

News

Cagliari-Spezia 2-2, rossoblù beffati sul finale da Nzola

Pubblicato

su

pavoletti cagliari inter

Pari alla Sardegna Arena: i rossoblù reagiscono allo svantaggio con Joao Pedro e Pavoletti, poi lo Spezia la recupera all’ultimo con Nzola dal dischetto

Due punti gettati alle ortiche. Il Cagliari si fa raggiungere a tempo scaduto dallo Spezia e pareggia 2-2. L’avvio dei rossoblù è disastroso, i liguri arrivano alla Sardegna Arena per dettare legge: gli uomini di Italiano non buttano un pallone, strozzano il possesso dei padroni di casa e passano in vantaggio alla mezz’ora inoltrata con Gyasi – al primo gol in Serie A. I sardi, boccheggianti per 50 minuti, rinsaviscono al primo lampo di Joao Pedro e passano all’improvviso dalla prima marcia alla quinta. Al 59′ Pavoletti torna al gol dopo 553 giorni con una perla unica e firma il sorpasso. I rossoblù potrebbero chiudere la gara in almeno 3 occasioni ma si divorano l’impossibile. La beffa arriva dunque puntuale e ha il volto di Nzola, che sul gong spiazza Cragno dal dischetto e regala un punto d’oro agli Aquilotti.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!


Il tabellino di Cagliari-Spezia

CAGLIARI-SPEZIA 2-2

Marcatori: 36′ Gyasi (S), 52′ Joao Pedro (C), 59′ Pavoletti (C), 90+4′ Nzola (S).

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Carboni (73′ Tripaldelli); Marin, Rog; Ounas (77′ Faragò), Joao Pedro, Sottil (89′ Caligara); Pavoletti (77′ Cerri). A disposizione: Aresti, Vicario; Cusumano, Pinna, Pisacane; Oliva; Contini, Tramoni. Allenatore: Eusebio Di Francesco.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer (46′ Sala), Terzi (63′ Chabot), Erlic, S. Bastoni; Estevez (63′ Deiola), Ricci (84′ Piccoli), Maggiore; Farias, Nzola, Gyasi (80′ Agudelo). A disposizione: Krapikas, Rafael; Ismajli, Marchizza, Vignali; Acampora, Agoume. Allenatore: Vincenzo Italiano

Arbitro: Valerio Marini di Roma1.

Ammoniti: 30′ Ferrer (S), 33′ Terzi (S), 43′ Estevez (S), 81′ Chabot (S).

Espulsi:


Cagliari-Spezia, cronaca in diretta e sintesi (AGGIORNA)

SINTESI SECONDO TEMPO: Il Cagliari rinsavisce alla rete di Joao Pedro e passa dalla prima marcia alla quinta. Pavoletti torna al gol dopo 553 giorni con una perla unica e firma il sorpasso, poi i rossoblù si divorano tre palle gol nitide e vengono beffati, allo scadere, dalla rete di Nzola su rigore.

90+5′ – Cagliari-Spezia finisce 2-2. I rossoblù si fanno raggiungere sul finale e buttano via 2 punti.

90+4′ – GOL SPEZIA. Nzola spiazza Cragno e riacciuffa il Cagliari all’ultimo respiro.

90+3′ – Rigore per lo Spezia. Klavan entra in ritardo su Piccoli e lo stende in area.

90′ – L’arbitro Marini concede 4 minuti di recupero.

89′ – Ultimo cambio per Di Francesco, che si copre inserendo Caligara al posto di Sottil.

88′ – Cragno salva il risultato con un miracolo sulla girata di Piccoli, imbeccato da Sala.

85′ – Altra occasione per il Cagliari: Faragò mette in mezzo per Cerri che, di testa, non inquadra la porta.

85′ – Il Cagliari non riesce ancora a chiudere la gara. Cerri verticalizza per Joao Pedro che salta Provedel ma si allarga troppo e non riesce a calciare con forza.

84′ – Sostituzione offensiva per Italiano: esce Ricci, un regista, ed entra Piccoli, una prima punta.

83′ – Joao Pedro si incarica della battuta, calcia sopra la barriera ma manca il sette di mezzo metro.

81′ – Ammonito Chabot, reo di aver steso Cerri al limite della propria area.

80′ – Italiano fa rifiatare Gyasi e butta in campo Agudelo.

78′ – Altra grande occasione per il Cagliari. Cerri, appena entrato, imbuca per Sottil che a tu per tu con Provedel si fa ipnotizzare dal diretto avversario.

77′ – Doppio cambio tra le fila del Cagliari: escono Ounas e Pavoletti, entrano Faragò e Cerri.

75′ – Ancora Spezia pericoloso su calcio d’angolo. Chabot spizza su angolo di Deiola, Maggiore chiude leggermente in ritardo sul secondo palo e non trova lo specchio della porta.

73′ – Primo cambio per Di Francesco: esce Carboni, autore di una buona prestazione, e subentra Tripaldelli.

71′ – Lo Spezia va vicino al pari con Chabot: il centrale impatta di testa su calcio d’angolo di Deiola e sfiora la traversa.

69′ – Incredibile occasione per il Cagliari. Sottil strappa ancora una volta sulla sinistra e mette in mezzo, Ounas deve solo appoggiare in rete ma manda incredibilmente a lato.

63′ – Doppio cambio in casa Spezia: escono il capitano Terzi ed Estevez, dentro Chabot e l’ex rossoblù Deiola.

59′ – GOL CAGLIARI! Finalmente Pavoletti! Il bomber rossoblù torna alla rete dopo più di un anno e lo fa in grande stile: approfitta di un cross basso di Zappa, taglia sul primo palo e trafigge Provedel con un gol di tacco splendido.

52′ – GOL CAGLIARI! Joao Pedro vince un rimpallo fortunoso in area e scarica una sassata sul palo lontano che non lascia scampo a Provedel.

19:04 – Al via la seconda frazione di Cagliari-Spezia, i rossoblù devono recuperare una rete di svantaggio. Negli ospiti entra Sala al posto di Salva Ferrer.

SINTESI PRIMO TEMPO: Prima frazione disastrosa del Cagliari. Lo Spezia arriva in Sardegna e detta legge: gli uomini di Italiano non buttano un pallone e pressano all’impazzata strozzando il possesso rossoblù. Gli isolani soffrono l’inferiorità numerica in mezzo al campo: Rog e Marin sono in balia totale della manovra avversaria.

45+1′ – Il Cagliari sfiora il pari allo scadere. Sugli sviluppi di una punizione Walukiewicz cerca la sponda di testa, la palla prende un giro strano e per poco non sorprende Provedel, che respinge non senza difficoltà.

45′ – Mariani concede un minuto di recupero.

43′ – Entrataccia di Estevez su Carboni, l’arbitro non se la sente di estrarre il rosso e lo punisce solo con un’ammonizione.

36′ – GOL SPEZIA. Bastoni sfonda sulla sinistra e mette in mezzo, Gyasi sfila alle spalle di Carboni e segna a porta sguarnita.

33′ – Ammonizione anche per Terzi dopo una brutta entrata ai danni di Ounas, autore di uno stop stupendo.

33′ – Cagliari vicino al gol. Ounas, dopo un fraseggio con Zappa, riesce ad arrivare sul fondo servendo Sottil, l’esterno rossoblù conclude in porta ma Estevez si immola e salva tutto.

30′ – Primo giallo dell’incontro ai danni di Salva Ferrer, reo di aver steso Rog in ripartenza.

23′ – Sempre Farias a divincolarsi dentro l’area rossoblù, salta Zappa con una finta ma alla sua conclusione risponde Cragno con un miracolo.

16′ – Farias sembra particolarmente in palla. Il brasiliano riceve palla al limite dell’area da Gyasi, supera Zappa con un controllo di suola e col destro a giro manca di poco la rete.

12′ – Squillo del Cagliari. Joao Pedro verticalizza per Ounas: l’algerino salta secco Terzi, prova il bis sulla linea di fondo con Provedel ma il portiere lo neutralizza.

10′ – L’arbitro Marini ferma il gioco al minuto 10 per omaggiare Diego Armando Maradona, applausi dei (pochi) presenti allo stadio.

7′ – Prima occasione della gara targata Spezia. Cragno regala malamente il pallone agli avversari, sugli sviluppi Gyasi crossa dalla destra per Farias che non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

18:01- Fischio dell’arbitro Marini, inizia Cagliari-Spezia. Padroni di casa in divisa rossoblù, ospiti in maglia azzurra.

18:00 – Minuto di raccoglimento alla Sardegna Arena. Gli uomini in campo ricordano la scomparsa delle tre vittime di Bitti e di Diego Armando Maradona.


Cagliari-Spezia, formazioni ufficiali

Scelte quasi obbligate per Di Francesco, che aveva due soli dubbi alla vigilia. Per quanto riguarda il terzino sinistro, Carboni la spunta su Tripaldelli dopo l’ottima prestazione in Coppa Italia. Il centravanti sarà invece Pavoletti, con Cerri che partirà dalla panchina.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Carboni; Marin, Rog; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti.

Italiano cambia l’intero undici rispetto alla Coppa Italia. In difesa torna Salva Ferrer, a centrocampo Ricci a fare da metronomo e Maggiore, reduce dalla doppietta di mercoledì, al suo fianco. In attacco Farias vince il ballottaggio a discapito di Agudelo.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Erlic, S. Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Farias, Nzola, Gyasi.


Pre-partita e probabili formazioni

Scelte forzate per Di Francesco: le assenze di Godin, Lykogiannis, Nandez e Simeone pesano come un macigno. In difesa Klavan sostituirà il Faraone, sull’out di sinistra Tripaldelli dovrebbe partire dall’inizio; in avanti rossoblù a trazione offensiva con Ounas e Sottil larghi e Pavoletti in vantaggio su Cerri. Italiano non potrà contare su Mattiello, Mora e soprattutto Pobega. Il tecnico dovrebbe schierare un undici quasi del tutto inedito rispetto alla Coppa Italia: l’unico confermato potrebbe essere Agudelo, in ballottaggio con l’ex Farias. In difesa torna Salva Ferrer sulla destra.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Klavan, Walukiewicz, Tripaldelli; Marin, Rog; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Erlic, S. Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Gyasi, Nzola, Agudelo.


Cagliari-Spezia, la vigilia dei due tecnici

DI FRANCESCO – «Dobbiamo guardare avanti e cercare di rinforzare i ragazzi che sono a disposizione, fare una partita vera, determinata, dando qualcosina in più perché ne abbiamo bisogno in questo momento fatto di così tante assenze. Il Covid? Siamo stati tutti insieme, ovviamente, con le dovute attenzioni ma la paura c’è sempre. Il virus è dietro l’angolo, bisogna essere anche un pizzico fortunati e spero che i tamponi di stasera risultino negativi per poter avere tutti i ragazzi che rimangono a disposizione. C’è un ballottaggio tra Pavoletti e Cerri, per forza di cose: Alberto ha dimostrato di esserci, come Leonardo. Per il posto di terzino sinistro c’è un ballottaggio tra Carboni e Tripaldelli. Lo Spezia? Mi aspetto una squadra che venga a fare la partita con spigliatezza e con conoscenza di quello che deve fare. È ormai da diverso tempo che giocano insieme e secondo me hanno fatto anche un buon mercato con giocatori adatti alla tipologia e alla mentalità di gioco».

ITALIANO – «Domani non ci saranno Mattiello, Mora e Pobega per un risentimento muscolare. Abili e arruolatili ne abbiamo tanti, pronti ad affrontare un altro esame con la massima concentrazione. Quando vai ad affrontare Joao Pedro, Pavoletti, Ounas, Rog e via discorrendo, con l’organizzazione che hanno e con l’allenatore che è una dei più bravi, non possiamo abbassare la guardia. Loro hanno tantissimi punti forti dove cercano di esprimersi al massimo. Sfrutteremo qualche loro disattenzione e cercheremo di essere incisivi. Abbiamo preparato la partita in due allenamenti, uno di questi è la rifinitura. Qualcuno dei nostri ha fatto un minutaglie maggiore di quello che ci aspettavamo, per cui domani ci sarà spazio per chi ha riposato di più».


I precedenti del match

Nove gli incroci tra Cagliari e Spezia in Sardegna. Il primo risale alla stagione 1931/32, quando le due squadre militavano in Serie B: l’incontro terminò 0-0. Le due compagini si sfidarono anche nei 4 anni a seguire: i rossoblù vinsero solo nel 1934/35, con un rotondo 3-0, mentre gli altri due incontri decretarono una vittoria degli ospiti e un altro pari. Un altro incrocio in cadetteria nel ’47/48 (2-4 per gli Aquilotti), poi due 2-0 in Serie C a favore dei sardi – nel 1951/52 e dieci anni dopo. Nel recente passato due sole gare: nel 2012/13 il Cagliari stese lo Spezia 2-1 in Coppa Italia, mentre nel 2015/16 i rossoblù – in Serie B – uscirono sconfitti per 2-1.

Partite giocate: 9 | Vittorie: 4 | Pareggi: 2 | Sconfitte: 3
Gol segnati: 13 | Gol subiti: 9


L’arbitro del match

L’Associazione Italiana Arbitri ha reso note le designazioni arbitrali relative alla nona giornata del campionato di Serie A. Cagliari-Spezia, partita in programma domenica alle 18:00 alla Sardegna Arena, sarà diretta da Valerio Marini della sezione arbitrale di Roma1. Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Pagliardini di Arezzo e Sono di Soverato. Quarto ufficiale del match sarà Maggioni di Lecco. In qualità di Var e Avar sono stati designati Giacomelli di Trieste e Costanzo di Orvieto.

I PRECEDENTI – Il fischietto romano ha già diretto una gara con i rossoblù protagonisti. Si tratta di Udinese-Cagliari del 23 aprile 2017. Il match terminò 2-1 in favore dei padroni di casa.


Cagliari-Spezia, diretta tv e streaming: dove vederla

L’incontro tra Cagliari e Spezia rientra tra i sette di giornata che verranno trasmessi da Sky. Le restanti tre partite del turno andranno in onda su DAZNclicca qui per abbonarti a DAZN. La gara della Sardegna Arena sarà trasmessa alle 18 in diretta tv su Sky Sport Serie A (canale 202 e 249), Sky Sport (canale 251) ed in pay-per-view su Now TV. La partita sarà visibile anche in streaming tramite la piattaforma Sky Go, disponibile per pc, smartphone e tablet.

 

Advertisement