Connettiti con noi

News

Di Francesco: «Dispiace non aver dato gioia ai tifosi»

Pubblicato

su

Le parole dell’allenatore del Cagliari Eusebio Di Francesco dopo la sconfitta casalinga contro l’Atalanta

Dopo la sconfitta contro l’Atalanta alla Sardegna Arena, l’allenatore del Cagliari Eusebio Di Francesco ha parlato ai microfoni di Sky Sport e nella successiva conferenza stampa. Ecco le sue parole: «Il momento negativo è troppo lungo. Le prestazioni sono ottime nell’ultimo periodo ma non portiamo a casa niente. Oggi per settanta minuti loro non hanno tirato in porta. La squadra ha fatto una delle migliori gare considerando anche l’avversario. I nostri tifosi avrebbero meritato un risultato differente. Per l’ennesima volta prendere goal a fine partita è una grande mazzata psicologica». 

MENTALITÀ«C’è stato un errore di ingenuità e di posizionamento che abbiamo pagato profumatamente. Il resto è stato una partita di attenzione, applicazione e volontà. I ragazzi stanno interpretando al meglio il nuovo sistema di gioco. Radja si è mosso veramente bene ma alla fine non ne aveva più. Dobbiamo essere più bravi a gestire nell’ultimo quarto d’ora»

TIFOSI«Il dispiacere è grande. L’unica cosa positiva è la prestazione, questo è l’atteggiamento che ci deve accompagnare fino alla fine a partire dalla gara di venerdì che sarà una battaglia in campo da vincere assolutamente».

POCHI TIRI«Abbiamo fatto pochi goal rispetto a prima. Siamo anche un pò sfortunati, ma se lo siamo sempre vuol dire che qualcosa dobbiamo migliorare. Ci vuole coraggio di attaccare con più uomini quando si ha la possibilità».

PRIMO ANNO COL SASSUOLO«Non la ritengo uguale a quella stagione, l’esperienza mi deve aiutare in questo momento. Tutti in questo momento abbiamo un pò di sconforto ma dobbiamo fare tesoro di questa gara partendo dal buono che abbiamo fatto. Ci vuole più determinazione e coraggio di attaccare difendere il risultato».

IL RIGORE«Mi hanno detto in tanti che non lo era. Mi interessa in maniera relativa. Se devo essere sincero rivendendolo non è rigore».

RITIRO«Abbiamo fatto due giorni in più per stare insieme e conoscersi meglio. Valuteremo insieme alla società, anche se io non sono un grande amante dei ritiri. Se dovesse servire lo rifaremo, un giorno in più o in meno non cambia per mandare avanti questo atteggiamento». 

I COMPLIMENTI DI GASP«Fanno piacere da un allenatore come lui, ma sono dispiaciuto di non aver portato a casa punti dopo una grandissima partita. Avremmo meritato di fare punti. Mancanza di peso offensivo rispetto a loro? Può essere vero, ma basta andare a vedere i loro nomi e le loro potenzialità. Avremmo dovuto sfruttare meglio occasioni avute, invece prendiamo goal e i risultati non ci stanno dando ragione. La classifica ci preoccupa, ma dobbiamo essere più resilienti e cercare di dare continuità».

I SENATORI«Tutti hanno avuto un grande atteggiamento ma dobbiamo fare risultato. È da troppo che non si vince e questo pesa, ma prestazione e atteggiamento sono quelli giusti».

SALVEZZA DURA«Delle volte la svolta è dietro l’angolo, ma è arrivata l’ora di svoltare venerdì. Oggi vedo più luce anche negli occhi dei ragazzi».

 

CLICCA QUI PER CONTENUTI VIDEO ESCLUSIVI SUL CAGLIARI!

Advertisement